energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Donzelli e Staccioli: “Renzi? Toscano quando vuole lui” Dibattito politico

Firenze – “Quando vuole lui, e soprattutto quando gli fa comodo, il premier si ricorda di essere toscano. Quando c’è da intervenire per salvare dei lavoratori e rispondere alle nostre richieste invece no, Renzi fa orecchie da mercante”. E’ sul polo produttivo di Livorno, ancora non inserito tra le aree di crisi industriale complessa, che interviene il consigliere regionale di Fratelli d’Italia Marina Staccioli, insieme al capogruppo Giovanni Donzelli.

Gli esponenti di FdI puntano il dito sulla chiusura della Mtm, fabbrica nata in appena 55 giorni e arrivata a dar lavoro a ben 900 persone. Tutte, adesso, senza lo straccio di un impiego o quasi. Ma soprattutto attacca il premier Renzi che non ha dato alcuna risposta alle centinaia di famiglie in difficoltà.

“E’ una situazione drammatica causata anche, in buona parte, dallo stop degli ecoincentivi”, rincarano la dose i consiglieri regionali. Staccioli sottolinea come il “dramma di chi perde il lavoro colpisca non solo le famiglie dei dipendenti, degli impiegati e degli operai ma l’intero tessuto produttivo della Regione”.
Quello che sorprende più il consigliere, però, è il fatto che “nonostante gli appelli del Consiglio regionale nessuno abbia replicato”. Forse l’assessore Simoncini non è stato così incisivo come proclamava sui quotidiani?”.

“Per questo – si chiedono infine Donzelli e Staccioli – vorremmo sapere se e cosa è stato risposto all’assessore. Ma soprattutto se, dopo aver rilasciato rassicuranti dichiarazioni alla stampa con tanti buoni propositi di intervenire, ha fatto qualcosa di concreto che andasse oltre slogan e frasi di circostanza”.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »