energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Dopo 15 anni torna a Iolo il presepe vivente Notizie dalla toscana

Dopo 15 anni di assenza torna quest'anno a Iolo il presepe vivente. Gli appuntamenti organizzati dai giovani volontari della Misericordia sono due: la sera del 24 dicembre dalle 21 e il pomeriggio di domenica 6 gennaio. Il luogo in cui si svolgerà il presepe è la rete viaria del paese: si parte da via XXVII aprile, si percorre tutta via Guazzalotri, fino a piazza Bianchini e piazza della Pieve.

Lungo le strade il visitatore troverà 270 figuranti impegnati in diverse azioni. La sensazione per lo spettatore dovrà essere quella di ritrovarsi catapultato nella Betlemme al tempo della nascita di Gesù. Ci saranno quindi le botteghe dei commercianti, l'osteria, il tempio dei sacerdoti, la zona del censimento, la zona dei soldati romani e ovviamente la capanna della Natività.

Tutto è stato ricreato artigianalmente, grazie al lavoro prezioso di un gruppo di volontari, che da ottobre sono impegnati varie sere a settimana nel reperimento dei materiali e nella costruzione. Da non trascurare poi il lavoro della sartoria. Ogni figurante infatti, indosserà un costume tipico dell'epoca, cucito rigorosamente a mano da sarte, anch'esse volontarie.

"Abbiamo accolto con forte entusiasmo questa proposta – afferma il presidente della sezione Donato D'Aloia – che ha lo scopo di accendere i riflettori sulla nostra fede, oltre che essere un motivo di aggregazione e di collaborazione". Lo "spettacolo", realizzato grazie al contributo della Provincia di Prato, si conclude intorno alle 23. l'ingresso è a offerta libera.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »