energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Dopo Bruxelles, vista dalla Germania è un’altra prospettiva Opinion leader

E' lecito dubitarne, anche se Die Welt sabato 30 giugno era stato categorico, titolando, in due pagine interne in cui affiancava la sconfitta calcistica alla "sconfitta" economica, "Sconfitta a Varsavia", "Sonfitta a Bruxelles". Insomma, la "volpe" Monti aveva messo, secondo i maggiori commentatori tedeschi, l'Angela teutonica in una trappola senza uscita. E, con il meccanismo dell'accesso diretto delle banche al futuro Meccanismo Europeo di Stabilità Esm, sembrava che la vittoria di Parigi, Roma e Madrid fosse completa.

Invece .. invece siamo a lunedì, e la prospettiva cambia. Intanto, l'Italia "spazzolata" dalla Spagna induce senz'altro a pensieri più malinconici. La "sbornia" dell'euforia di venerdì scorso è decantantata e anche gli "amici" tedeschi riprendono fiato. Come? Ad esempio con le parole del presidente del consiglio economico della Cdu, Kurt Lauk che sulle colonne del Corriere della Sera lancia i suoi "memento": 'Le nuove capacità dell'Esm potranno essere attivate soltanto dopo la realizzazione della vigilanza bancaria europea che è il primo passo da fare''. Achtung, insomma: intanto, va approntato lo strumento. Quanto ci vorrà? Risposta dell'ineffabile (e realistico) teutonico, mesi (almeno). "Si tratta di trasferire la supervisione dalle autorità di controllo nazionale alla Bce, ampliandone quindi il suo mandato istituzionale.

Ci vorranno settimane, forse mesi'', spiega testualmente. Non solo. Sull'accordo del vertice Ue aggiunge: ''Adesso i ministri delle Finanze dovranno negoziare i dettagli e l'esito del summit dipenderà dai dettagli''. Cosa significa, in (è proprio il caso di dirlo) soldoni? Bisognerà semplicemente , spiega Lauk, ''mantenere le procedure attuali, imponendo misure specifiche, Paese per Paese, su politiche di bilancio, spesa, flessibilità del mercato del lavoro e così via prima del via libera agli aiuti europei. In questo caso la troika conserverà il diritto di presentarsi a Roma o a Madrid per controllare i progressi delle riforme''. Allora forse è bene chiedersi chi ha vinto e chi no.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »