energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Dopo il voto: Ilaria Bugetti regina delle preferenze a Prato Politica

Prato – Nella sede del comitato in via Garibaldi a Prato, Ilaria Bugetti consigliere uscente, risultata prima nella lista Pd con il record di preferenze nelle scorse elezioni regionali, ha tenuto una conferenza stampa per parlare del dopo voto. Forte di 11mila preferenze siederà nel prossimo Consiglio Regionale ma ci tiene a precisare che nonostante il successo ottenuto non ha per il momento interesse ad un posto di assessore come auspicato anche dal segretario provinciale Gabriele Bosi, perché “ho al 70 per cento al cuore un progetto condiviso e al 30 l’ambizione personale”.

E ha aggiunto: “Uno dei miei primi passi sarà quello di incontrare il sindaco Matteo Biffoni, i sindaci della provincia, le associazioni di categoria, entrare negli Ospedali e incontrare i referenti della Società della Salute, perché venga fuori un patto il più ampio possibile e condiviso per il territorio. Consapevole che sono l’unica eletta in Regione sento addosso una doppia ed anche tripla responsabilità in tal senso”.

E sulla campagna elettorale da poco conclusa Bugetti ha aggiunto: “Non nascondo la guerra che c’è stata internamente al mio partito ma ora è arrivato il momento dell’unità, che poi è una richiesta che ci chiedono tutti. Personalmente rispetto le dinamiche interne del partito, che sono normali, ma c’è anche un’asticella che non può essere oltrepassata. So che la giunta ha deciso di sostenere un altro candidato ma ora è venuto il momento di lavorare insieme coinvolgendo tutti”. E ha poi aggiunto: “Il tema vero è che quando si vince una battaglia come questa si ha una grande responsabilità e non si può usare la rivendicazione perché non è da me e non è utile a nessuno, è il momento del buon senso. Vanno abbandonati gli eccessi a vantaggio della sobrietà”.

I punti del programma che Bugetti intende portare avanti in Regione saranno quelli proposti nella sua campagna elettorale: lavoro, sociale, sanità, cultura e la scuola non tralasciando le politiche di genere e a questo proposito: “Queste sono per me strategiche e la donna in politica è già essa stessa un esempio, ma su questi temi occorrerà in Regione la trasversalità con atti concreti in giunta”.

Infine non nasconde la soddisfazione per le tantissime telefonate ricevute: fra queste David Sassoli che ritornerà a Prato e Manzella il sottosegretario allo Sviluppo Economico. Tra le priorità ribadito che Prato diventi un riferimento strategico per le piccole e medie  imprese”.

In foto Ilaria Bugetti

Print Friendly, PDF & Email

Translate »