energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Dopo la Concordia, al Giglio arriva un altro gigante del mare Cronaca

Isola del Giglio (Grosseto) -Nelle prime ore del mattino di oggi, mercoledì 22 aprile, all’isola del Giglio è arrivata la nave-cantiere Micoperi 30. Dopo il tragico naufragio della Costa Concordia, avvenuto il 13 gennaio del 2012, l’isola dell’Arcipelago toscano attende infatti di veder bonificati i propri fondali dai detriti e dai rifiuti depositatisi a causa del relitto.

Partita qualche settimana fa dal porto abruzzese di Ortona, la Micoperi 30 ha effettuato una sosta tecnica, quindi ha virato in direzione del Giglio. Si tratta di una nave lunga 121 metri e larga 29 metri. E’ dotata di una gru in grado di sollevare centinaria di tonnellate e verrà impiegata da Micoperi, l’azienda incaricata della pulizia dei fondali gigliesi, come base delle operazioni sott’acqua.

Dopo la rimozione della Concordia, partita da Giglio Porto il 23 luglio del 2014, sono rimasti adagiati in fondo alle acque di Punta Gabbianara circa 120.000 metri cubi di rifiuti e 200 sacchi di malta cementizia che erano stati usati come falso fondale per le operazioni di raddrizzamento della nave naufragata.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »