energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Doppio Ponte di Vallina, Anas approva il progetto definitivo Cronaca

Firenze – Il CdA di Anas ha approvato il progetto definitivo per la variante all’abitato di Vallina, lungo la strada statale 67 “Tosco Romagnola”, in provincia di Firenze. L’intervento – per un investimento complessivo di 55 milioni di euro – comprende la realizzazione del doppio ponte sull’Arno nei comuni di Bagno a Ripoli e Fiesole.

Un’approvazione che arriva a circa un anno di distanza da quando i Sindaci di Bagno a Ripoli, Francesco Casini, di Pontassieve Monica Marini, di Fiesole Anna Ravoni, attraverso un incontro con il Vice ministro alle infrastrutture Riccardo Nencini riuscirono a riaprire un tavolo operativo finalizzato ad una realizzazione di cui si parla da una quindicina di anni .

Si tratta di un’opera che i Sindaci indicano come in grado di facilitare da una parte i cittadini e i lavoratori che si muovono ogni giorno verso Firenze e dall’altra lo sviluppo economico del territorio rendendo più accessibile il raggiungimento di zone di pregio paesaggistico e di interesse turistico. Infatti,nelle colline ad est di Firenze, si caratterizzano per una continua crescita del settore turistico-ricettivo di qualità collegato a produzioni artigianali ed agricole di eccellenza e alla creazione di servizi qualificati a servizio della città.

Questo sviluppo, secondo i Sindaci passa anche dal sistema infrastrutturale di cui è dotato. E oggi , una pianificazione sempre più incentrata su tale vocazione così come il rafforzamento di alcuni settori strategici, dove la presenza di aziende di calibro internazionale può essere determinante, si scontra con la mancanza di un sistema di collegamenti consono ai bisogni del territorio. Questo influisce quotidianamente sulla vita di cittadini ed aziende e l’intera area sconta inevitabilmente un gap infrastrutturale con le altre realtà dell’hinterland fiorentino. Secondo i sindaci lo sviluppo di un territorio passa anche dal sistema infrastrutturale di cui è dotato.

Da qui la lettera dei Sindaci al Vice Ministro Nencini e l’incontro insieme ai tecnici del Ministero, della Regione Toscana e di Anas che ha dato il via alle fasi che hanno visto completare l’iter progettuale con l’approvazione del progetto definitivo; adesso, completata l’acquisizione delle autorizzazioni degli Enti competenti, Anas procederà allo sviluppo della progettazione esecutiva e all’appalto dell’opera.

Il progetto, per uno sviluppo complessivo di 1,2 km, prevede la realizzazione di un nuovo tratto in variante alla strada provinciale 34 ed il collegamento tra la stessa provinciale e la strada statale 67 “Tosco Romagnola” con due nuovi ponti sul fiume Arno – dello sviluppo di 280 e 220 metri – ed una rotatoria in località Grignano. I ponti, di particolare pregio architettonico, sono stati progettati da un team di architetti, ingegneri e paesaggisti: Francis Soler – VP & Green Ingegnierie – Michel Desvigne – Architectures Francis Soler SA, vincitori del Concorso di Progettazione “Il tunnel, il ponte e la storia” organizzato da Anas nel 2005, che ha visto una larga partecipazione a livello internazionale.

 “Una grande notizia – commenta il Sindaco di Pontassieve Monica Marini – il doppio ponte di Vallina rappresenta un’opera strategica per il nostro territorio che ci consentirà un collegamento migliore con Firenze, con la futura tramvia e il già esistente passante autostradale e risulterà fondamentale per il tessuto produttivo e per la qualità della vita dei nostri cittadini”.

A confermare le parole del Sindaco Marini i recenti dati riguardanti le richieste di prenotazioni per i mesi autunnali negli agriturismi italiani, diramati da Agriturismo.it (http://www.agriturismo.it) e Casevacanza.it (http://www.casevacanza.it), dove la Toscana è fra le regioni leader e Pontassieve tra i comuni più gettonati per gli agriturismi con un incremento del 21% dello scorso ottobre rispetto a quello del 2015.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »