energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

FdI: “Serve un numero telefonico verde per le problematiche familiari” Breaking news, Cronaca

Firenze – Un numero telefonico dedicato alle famiglie per informarle, qualora ne avessero necessità, su associazioni ed esperti in grado di rispondere al bisogno di dirimere problematiche famigliari di vario tipo. E’ questa la proposta del capogruppo di FdI in consiglio comunale Alessandro Draghi, che ha firmato, con il consigliere Jacopo Cellai, una mozione in proposito.

“Nella città metropolitana di Firenze non esiste un numero telefonico dedicato per le famiglie che fossero intenzionate ad avere informazioni su associazioni ed esperti come risposta a problematiche familiari di vario tipo: conflittualità, incomprensioni, diffidenza, povertà, difficoltà scolastiche o lavorative, gelosie, alcolismo – dice Draghi – Siamo convinti che istituire un numero verde per affrontare queste forme di disagio sarebbe un servizio utile e molto apprezzato dai cittadini”.

“In Italia e in tutto il mondo stiamo assistendo a un preoccupante aumento di casi di suicidio dall’inizio della pandemia da COVID-19. L’OMS e diversi studi internazionali riportano questo preoccupante fenomeno – spiega Draghi – inoltre la famiglia, prima agenzia educativa, appare nella società odierna non sempre all’altezza del suo ruolo, con adolescenti sempre più spesso vittime di abuso di alcolici e droghe senza che i genitori riescano ad aiutarli nel modo appropriato trasferendo loro i valori di un sano e sereno vivere con i propri coetanei. Da qui anche i crescenti casi di bullismo”.

“Come Comune di Firenze dovremmo essere in prima linea per queste problematiche, e il numero verde potrebbe essere un primo strumento utile per incidere sul fenomeno. Nei quartieri fiorentini esiste già la rete di solidarietà, che riunisce tutte quelle associazioni che assistono i cittadini. Questa potrebbe essere una occasione valida per ampliare questo servizio alle problematiche familiari” conclude il capogruppo.

Foto: Alessandro Draghi e Jacopo Cellai

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »