energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Dragon Film Festival: le arti marziali allo Spazio Alfieri Cinema

Ritorna il cinema cinese nelle sale di Firenze con Dragon Film Festival, dopo la prima parte che si è svolta al Cinema Odeon dal 7 al 10 maggio, la rassegna continua allo Spazio Alfieri di Firenze (in via dell’Ulivo, 6) dove si svolgerà fino al 23 maggio con film provenienti direttamente dalla tradizione del grande cinema di arti marziali di Hong Kong.

In occasione della proiezione di giovedì 21 maggio, sarà presente come ospite d’onore anche “il Bruce Lee italiano”, Christian Bachini. L’attore, originario di Prato, è arrivato a Shanghai nel 2009 e in pochi anni è riuscito a diventare in Cina una star dei film di azione con protagoniste le arti marziali, ottenendo il primo grande successo con “Deficit: The Silent Revenge”. Christian Bachini saluterà il pubblico in sala per l’apertura della seconda parte del festival alle ore 20.30, insieme ai rappresentanti dell’Hong Kong Economic and Trade Office di Bruxelles, tra i principali promotori della manifestazione.

In programma per venerdì 22 maggio ci sono due grandi classici “Duel to death” alle 17 e “Once upon a time in China II” alle 19 oltre a “Writing wrongs” in prima serata alle ore 21.30. Sempre domani, alle 11 allo Spazio Alfieri, l’Istituto Confucio presso l’Università di Firenze, in collaborazione con il Dragon Film Festival e il Festival Luci dalla Cina, presenterà “La via del tè”, un documentario esclusivo sulla storia, tradizione e influenza culturale di questa bevanda di origine cinese. Il lavoro, proiettato gratuitamente in esclusiva per gli amici dell’Istituto Confucio, è portato in Italia da Luci dalla Cina, tappa italiana del festival del documentario cinese Écrans de Chine, che si svolge a Parigi dal 2009.

Inoltre, tra le altre pellicole inserite nel programma del Dragon, il 23 maggio (ore 17) è prevista la proiezione di “The young master” di Jackie Chan e alle 21.45 quella del capolavoro “Touch of Sin” (Il Tocco del Peccato) del regista Jia Zhanke, che ha recentemente presentato il suo nuovo film in competizione al Festival di Cannes.

Infine, il Dragon Film Festival, quest’anno alla sua seconda edizione, ha stretto un’importante partnership con una delle realtà cinesi più solide del territorio toscano: prima di ogni lungometraggio verranno proiettati per il pubblico del Dragon quindici cortometraggi direttamente dalla mostra Facewall in corso fino al 27 settembre al Museo del Tessuto di Prato.

.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »