energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

“Dragon Lady”: dal mondo al lago di Bilancino Cronaca

Firenze – Nel 2018 Firenze ospiterà la V edizione dell’International Breast Cancer Survivor Dragon Boat Festival (IBCPC). Nato nel 2005, l’evento vede gareggiare le “Dragon Lady” di tutto il mondo, donne operate di tumore al seno che svolgono la pratica del Dragon Boat come attività riabilitativa post-operatoria.

Frutto dell’idea di Mckenzie, medico canadese, la disciplina costituisce da vent’anni un tipo di riabilitazione alternativa che conta ormai decine di migliaia di donne in tutto il mondo dedicarvisi. La manifestazione, che approda per la prima volta in Europa dopo Stati Uniti, Canada e Australia, è un evento internazionale di carattere partecipativo, senza connotazioni di tipo agonistico, e si tiene ogni quatto anni.

Dopo la partecipazione del team fiorentino alla passata edizione, svoltati in Florida nel 2014, che ha visto gareggiare 101 equipaggi provenienti da ogni parte del globo, nel 2018 sarà la volta del lago di Bilancino, dove si stima giungeranno circa 4mila persone tra atlete e accompagnatori. Il programma, che sarà articolato in quattro giornate, prevede manifestazioni, workshops ed eventi mirati ad approfondimenti e scambi all’interno della grande comunità internazionale delle “Breast Cancer Survivors”, oltre che le attese gare di dragon boat.

Il festival  si pone infatti come obiettivo primario quello di promuovere e divulgare una cultura della prevenzione e della consapevolezza, attraverso la diagnosi precoce e la promozione di corretti stili di vita. Annunciato dall’assessore allo Sport Andrea Vannucci, il festival sarà ospitato dalla squadra fiorentina delle Florence Dragon Lady e supportato da altre squadre italiane di Donne in Rosa (Pink Butterfly di Roma, Dragonette di Torino, Astro Dragon Lady Empoli, Pink Lioness di Venezia etc.).

La scelta di Firenze come città europea ospitante è motivo di grande soddisfazione – ha detto Vannucci. Il supporto che abbiamo sempre dato alle nostre Dragon Lady è stato un fattore importante della nostra vittoria”. Soddisfatto anche Giampiero Mongatti, sindaco di Barberino del Mugello, su cui l’impatto economico del festival (è previsto l’arrivo di circa 125 squadre da 12-14 paesi, con famiglie e team logistici) sarà – insieme a Firenze –  di circa 10 milioni di dollari.

“Questo festival è un inno alla vita – ha detto Federica Giuliani, presidente della V commissione consiliare cultura e sport – continuiamo a supportarne il valore fondante, quello per cui stare in barca è semplice, ma è soltanto remando insieme che si esce dalle difficoltà”. Presente all’incontro anche Kim Bonomo, rappresentante dell’International Breast Cancer Commission che, al grido di “We are going to rock your world!” ha promesso una quattro giorni di entusiasmo e grinta, senza però vincitrici né vinte, perché le dragon lady saranno anche avversarie in acque, ma sono soprattutto “sorelle a terra”.

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »