energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Due arresti per droga a Sesto Fiorentino e Pisa Notizie dalla toscana

La polizia di Sesto Fiorentino (Firenze) ha arrestato ieri, 15 dicembre, un trentottenne spacciatore marocchino. L’uomo è stato rintracciato dagli agenti grazie al cellulare del giovane sestese deceduto nella mattinata di mercoledì 14 dicembre a causa dell’assunzione di tre dosi letali di droga. Dall’autopsia sul corpo del trentaquattrenne tossicodipendente è stato appurato che il ragazzo è morto a causa di tre dosi di eroina e la polizia si è subito messa in cerca del pusher che gli aveva ceduto gli stupefacenti. Grazie all’analisi dei numeri memorizzati sul suo cellulare, gli agenti sono risaliti al nordafricano, irregolare in Italia, che gravitava nel Pratese e ieri pomeriggio lo hanno arrestato per spaccio di stupefacenti e concorso in omicidio. A Firenze, invece, gli agenti delle volanti hanno fermato ieri un tunisino di 32 anni che girava con un coltello a serramanico di 18 centimetri. Il nordafricano è stato denunciato per possesso ingiustificato di strumento atto ad offendere ed ebbrezza. A Pisa, infine, la guardia di finanza dell’aeroporto Galileo Galilei ha arrestato un nigeriano di 35 anni con l’accusa di essere un corriere internazionale della droga. Il giovane, arrivato con un volo da Madrid, era stato perquisito dai finanzieri ed aveva spiegato agli agenti, con apparente calma, di essere arrivato a Pisa per qualche giorno di vacanza. I militari, però, non gli hanno creduto e lo hanno portato in ospedale per delle radiografie, che hanno evidenziato ben 98 ovuli di cocaina nascosti nel suo stomaco. L’uomo ha ingerito le capsule contenenti la droga, portando addosso stupefacenti per oltre 100.000 euro.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »