energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Due bandi per investire sui boschi della provincia di Lucca Ambiente

Le risorse finanziarie dei due bandi, per interventi di miglioramento dei boschi ed investimenti "non produttivi"nelle aree forestali del territorio provinciale, derivano da finanziamenti europei. La giunta provinciale nella programmazione finanziaria, tra i bandi in scadenza quest'anno, ha destinato 737mila euro per il miglioramento dei boschi (misura 226 del piano di sviluppo rurale locale) e 697mila euro per il sostegno agli investimenti non produttivi in aree forestali (misura 227). Lo comunica l'assessore provinciale all'Agricoltura, Diego Santi, che spiega che il contributo copre le spese sostenute fino a un massimo del 50% per i privati e fino all'80% per gli enti pubblici. Possono presentare la domanda gli imprenditori agricoli e forestali, le imprese forestali, le cooperative agro-forestali, i consorzi, i Comuni e le loro associazioni, gli enti gestori di parchi, le aziende e gli altri enti regionali, i Consorzi di bonifica che abbiano un titolo di possesso riconosciuto per una durata minima di 7 anni. L'assegnazione del finanziamento avverrà entro la fine del mese di settembre e i beneficiari avranno 12 mesi per concludere i lavori e presentare il rendiconto delle spese per la successiva liquidazione. Chi beneficerà del contributo dovrà garantire che l'area oggetto dell'investimento non cambierà destinazione d'uso per almeno 5 anni dalla liquidazione.

Si possono presentare le domande online sul sito dell'Agenzia regionale toscana erogazioni in agricoltura (Artea). Dopo la formazione delle graduatorie, i progetti finanziabili sulla base dei punteggi ottenuti, dovranno essere compilati con gli allegati progettuali da inviare alla Provincia. I due bandi possono essere scaricati dal sito della Provincia, alla pagina dell'Agricoltura http://www.provincia.lucca.it/attivitaproduttive/. Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi a Palazzo Ducale, presso i nuovi uffici del servizio Agricoltura e Foreste, in piazza Napoleone o chiamare il numero tel 0583 417297 (com).

Foto www.luccamia.com

Print Friendly, PDF & Email

Translate »