energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Due incidenti mortali sulle strade toscane Cronaca

Due incidenti mortali si sono verificati in Toscana nelle ultime ore. Nel corso della notte fra lunedì 3 e martedì 4 marzo un cinquantunenne è deceduto a Firenze dopo aver riportato delle ferite gravissime in un incidente stradale avvenuto in viale Belfiore. L’uomo, in sella alla sua moto, stava percorrendo il sottopasso dei viali di circonvallazione quando, per cause ancora in corso di accertamento, avrebbe perso il controllo del mezzo a due ruote e sarebbe caduto rovinosamente a terra. L’impatto del cinquantunenne contro il divisorio che delimita il marciapiede pedonale è stato fatale. A Massa (Massa Carrara) è invece deceduta una settantunenne del luogo. L’anziana è stata investita nella serata di ieri mentre stava attraversando l’Aurelia sulle strisce pedonali. Un’auto condotta da un ventiquattrenne l’ha centrata in pieno e, nonostante l’intervento immediato dei sanitari ed una corsa in ambulanza all’ospedale Cisanello di Pisa, la donna non ce l’ha fatta a superare la notte.

Print Friendly, PDF & Email

Due incidenti mortali sulle strade toscane Notizie dalla toscana

Fabio Mastroberti, un giovane di 26 ani di Montopoli Valdarno ha trovato la morte sulla strada ieri sera, in località Fornacette, nel Comune di Calcinaia, in provincia di Pisa. Il giovane stava percorrendo, alla guida del suo scooter, la via Tosco Romagnola, quando, per cause ancora da chiarire, ha urtato con un'auto, guidata da un pensionato di 82 anni, che si stava immettendo sulla strada da un parcheggio privato. L’impatto è stato violentissimo e per il giovane non c’è stato niente da fare. Dopo l’incidente mortale nel pisano, la giornata fa segnare anche una seconda vittima della strada in Toscana, stavolta a Massa. Alle prime luci dell’alba un uomo di 68 anni che aiutava il figlio al mercato della frutta avrebbe perso il controllo mentre guidava per le strade della città apuana, schiantandosi contro il guard-rail e morendo sul colpo. Probabilmente, come ha dichiarato il medico legale della Procura di Massa, Maurizio Ratti, a causare la morte dell’uomo sarebbe stato un malore. Il magistrato, comunque, ha ordinato un esame tossicologico sul cadavere dell’uomo.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »