energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Due nuove aree residenziali a Pontorme e a Empoli Vecchio Notizie dalla toscana

Empoli – Altre due aree del territorio comunale di Empoli possono riqualificarsi grazie alle proposte di investimento di due privati, proprietari dei terreni sui quali sono stati presentati due piani urbanistici attuativi. Dei due PUA era in discussione l’adozione nella seduta consiliare di ieri sera, martedì 10 maggio. A illustrarli il vice sindaco Franco Mori. I progetti erano stati già oggetto di una commissione consiliare Ambiente e Territorio. 

Il consiglio comunale si è espresso favorevolmente su entrambi i progetti che quindi sono stati adottati. Adesso ci saranno 30 giorni di pubblicazione per eventuali osservazioni, quindi la discussione tornerà in consiglio comunale per la loro approvazione. 

La superficie complessiva catastale di 2.940 metri quadrati. Dal punto di vista urbanistico l’area è inquadrata all’interno della U.T.O.E. n.2 – Ambito di Espansione C1, soggetta a Piano Urbanistico Attuativo (P.U.A.) secondo il Regolamento Urbanistico del Comune di Empoli. Si tratta di un intervento da 1.002 metri quadrati di residenziale per circa 30 nuovi residenti. Previsti quasi 150 metri quadrati di parcheggi pubblici, sono 800 quelli adibiti a verde pubblico. E’ inoltre consentita una utilizzazione di tipo direzionale, diversa da quella residenziale, nella misura massima del 10% della Superficie utile lorda totale. Nello specifico l’area a destinazione residenziale, dotata di resede pertinenziale esclusivo, avrà complessivamente una superficie coperta di 648 metri quadrati. Le sagome dei quattro fabbricati riportate sulle tavole di progetto sono indicative. Per questo PUA si sono astenuti nella votazione Ora Si Cambia e Linea Civica, hanno votato contro FabricaComune e il Centrodestra per Empoli, a favore i gruppi di maggioranza del Partito Democratico e di Questa è Empoli. 

L’altro intervento è previsto a Pontorme, fra Via di Cortenuova e Via di San Martino, proprio in un terreno prospiciente la omonima chiesa. L’obiettivo è quello di completare il tessuto residenziale esistente ed incrementare la dotazione di standard con la previsione di un’ampia zona a parcheggio pubblico e verde a tutela della chiesa di S. Martino e a servizio del borgo. La superficie territoriale dell’area è di 3.558 metri quadrati: al suo interno sono previsti 975 mq di edificabile, 258 di parcheggi pubblici e 470 metri quadrati di verde pubblico. 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »