energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Due rapine a Prato: una vera ed una falsa Notizie dalla toscana

Un uomo con il volto coperto si è introdotto ieri, 25 novembre, in una farmacia di Prato ed ha minacciato i dipendenti con un coltello, intimando loro di consegnargli il contenuto della cassa. Alla vista dell’arma il farmacista ed i commessi sono fuggiti ed il rapinatore, sembrerebbe un magrebino, si è impossessato dell’incasso della giornata (circa 900 euro) in tutta tranquillità. L’uomo è quindi fuggito per le vie di Prato con una bicicletta. Sempre a Prato e sempre nella giornata di ieri, invece, un ventiquattrenne che lavora come corriere espresso ha inscenato una finta rapina. Il giovane ha contattato la polizia dicendo di essere stato rapinato da un uomo che, dopo averlo colpito con un pugno, lo aveva rapinato dei 1.200 euro incassati con le consegne. Agli agenti, accorsi in via Fiorentina a seguito della segnalazione, la storia è apparsa poco credibile ed hanno iniziato ad incalzare il corriere con domande sulla presunta rapina. Al termine delle indagini è emerso che il giovane si era inventato tutto in quanto aveva giocato tutto l’incasso della giornata in due agenzie di scommesse ed aveva inscenato la rapina per non dover restituire i soldi all’azienda per la quale lavora.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »