energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Due tassisti orientali abusivi arretati nel Valdarno Notizie dalla toscana

Due singolari notizie dall’Aretino. Ieri, 30 gennaio, un ventitreenne di Sansepolcro (Arezzo) è stato arrestato dai carabinieri appena tornato da fare footing. Il giovane era stato arrestato il 29 dicembre per lesioni e maltrattamenti in famiglia e si trovava agli arresti domiciliari. Stanco di rimanere in casa, era uscito per andare a correre e sfogarsi. Quando è tornato, sudato per la fatica, alla sua abitazione ha trovato però ad attenderlo gli agenti che lo hanno nuovamente arrestato. Il giudice di Arezzo ha convalidato il prolungamento dei suoi arresti domiciliari, concedendogli però un patteggiamento di pena di 5 mesi per evasione. Oggi, 31 gennaio,la Guardia di finanza di San Giovanni Valdarno (Arezzo) ha invece denunciato un trentottenne coreano ed un trentunenne cinese per esercizio abusivo della professione di tassista. I due orientali avevano organizzato, senza alcuna licenza, un servizio di taxi che conduceva i clienti negli outlet del Valdarno. Abusivi ed oscuri al fisco, i due arrestati chiedevano 80 euro per accompagnare i loro clienti all’outlet di Prada a Levane (Arezzo) con fermata intermedia al The Mall di Leccio, nei pressi di Reggello.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »