energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Duecento figuranti fanno rivivere la battaglia di Scannagallo Notizie dalla toscana

Foiano della Chiana – Duecento figuranti riaccendono in Valdichiana le emozioni e le suggestioni della battaglia di Scannagallo. Da venerdì 7 a domenica 9 luglio sarà possibile vivere un salto nel Rinascimento per la sedicesima edizione della rievocazione della guerra combattuta nell’estate del 1554 nel fosso di Scannagallo tra Pozzo della Chiana e Marciano, in cui l’esercito ispano-mediceo di Cosimo I de’ Medici sconfisse l’esercito franco-senese e mosse un importante passo verso la costituzione del futuro Granducato. L’evento, curato dall’associazione culturale Scannagallo e inserito tra le manifestazioni storiche della Regione Toscana, torna con una veste completamente rinnovata in grado di affascinare adulti e bambini, con tutte le iniziative ad ingresso gratuito.

La prima novità è rappresentata dalla maggior durata della rievocazione che si svilupperà per ben tre giorni con il coinvolgimento di dodici compagnie storiche che arriveranno da sei regioni italiane contribuendo, con le loro armi e i loro costumi, a rendere ancor più spettacolare la manifestazione. Queste saranno protagoniste della prima ricostruzione completamente in notturna della battaglia di Scannagallo che, studiata nei minimi dettagli e anticipata da un corteo storico, si svolgerà alle 21.30 di sabato 8 luglio a Pozzo della Chiana.

A partire dal pomeriggio, qui sarà possibile visitare l’accampamento militare che vedrà i figuranti a disposizione del pubblico per rispondere a tutte le domande e soddisfare ogni curiosità sugli abiti, le armi e gli usi dei mercenari, dei soldati e delle donne al seguito degli imponenti eserciti europei. «Siamo riusciti a riunire le maggiori compagnie rinascimentali – commenta con soddisfazione Alessio Bandini dell’associazione Scannagallo. – Dal campo mercenario alle armi, dagli abiti dei figuranti alla vera e propria battaglia: con scrupolosa attenzione ricreeremo uno spaccato della società civile e militare del sedicesimo secolo, per una rievocazione che è ormai tra le più importanti del settore».

L’evento prenderà il via alle 21.00 di venerdì 7 luglio con l’attacco al castello di Marciano della Chiana dalla cui torre è possibile ammirare l’intera Valdichiana, mentre dalle 10.00 della domenica si terrà una vera e propria ricostruzione storico-archeologica dei movimenti degli eserciti. Armi alla mano e accompagnati da muli e animali da soma, i figuranti cammineranno da Marciano al fosso di Scannagallo sui sentieri realmente percorsi dai militari prima di scontrarsi sul campo di battaglia. Il venerdì e il sabato, inoltre, a Marciano e a Pozzo della Chiana saranno attivi gli stand gastronomici per la prima edizione della “Cena del Mercenario”. «Sarà una grande rievocazione che porterà indietro nel tempo – aggiunge Bandini, – dal saccheggio della Valdichiana alla grande battaglia che ha deciso la storia della Toscana, vivremo tre giornate di forti emozioni che permetteranno di tornare nel vero Rinascimento».

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »