energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Duello fra grandi campioni nella Milano-Sanremo Sport

Firenze – Arriva la “Sanremo”. La classicissima, simbolo del ciclismo mondiale. Si corre domani sabato. Vincere la Milano-Sanremo è il sogno di tutti i campioni. Il nome del trionfatore rimbalza in tutto il mondo sportivo. Significa anche prestigio, popolarità, un futuro assicurato e tanti soldi.

Dopo 110° edizioni si disputa su inedito percorso. Non più sulla riviera ligure, ma sulle strade del Piemonte. Gli organizzatori sono stati costretti a questa profonda variazione perché 13 Comuni savonesi hanno negato il transito della corsa, adducendo motivi sanitari.

Del vecchio percorso rimane solo il finale. Da Milano la corsa punterà sul Piemonte. Alessandria, Asti, Alba, Fossano, Colle di Nava. Dal culmine di questa asperità i corridori piomberanno verso il mare per tornare sulla riviera ligure nei pressi di Imperia.

A quel punto mancheranno una quarantina di chilometri al traguardo. Pochi, ma sufficienti per prevedere lo scatenarsi di un duro confronto tra i candidati al successo. Infatti dovranno essere superati prima la salita della Cipressa, poi, in vista di Sanremo, il Poggio spesso punto strategico per la selezione.

Al via 27 squadre in rappresentanza di mezzo mondo. Tra le speranze del ciclismo italiano, quest’anno ancora a zero vittorie, Vincenzo Nibali (vittorioso nell’edizione 2018), Bettiol e Trentin. In gara anche la “toscana” Vini Zebù con sede a San Baronto di Pistoia. La pedina di punta sarà Giovanni Visconti. Gli altri selezionati dai direttori sportivi Luca Scinto e Luca Amoriello sono Marco Frapposti, Umberto Marengo, Lorenzo Rota ed i debuttanti Janes Mitri e Roberto Gonzales. Quest’ultimo entrerà nella storia della “Sanremo” quale primo corridore panamense partecipante.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »