energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

E’ arrivato Attila: rischio danni ai prodotti orticoli Cronaca

C’è preoccupazione nelle campagne italiane per l’ondata di freddo artico che, a partire da oggi, porterà le temperature giù di colpo anche di 10 gradi. Si temono danni agli orticoli invernali, difficoltà nei trasporti e nella distribuzione e nuovi incrementi dei costi energetici. Per questo bisogna rendere finalmente operativa la riduzione dell’accisa sul gasolio per le serre, prevista dal “decreto del Fare”. Lo ha dichiarato la Cia-Confederazione italiana agricoltori. Nuovi disagi per l'agricoltura, mentre in Sardegna continua la conta dei danni al settore, con la stagione produttiva ormai compromessa tra centinaia di ettari coltivati allagati, più di mille capi di bestiame andati dispersi, serre scoperchiate e magazzini per lo stoccaggio dei foraggi fuori uso. Il freddo improvviso ed eccessivo vuol dire  infatti maggiori costi per il riscaldamento di serre e stalle, prodotti orticoli a rischio, difficoltà nell’approvvigionamento mangimistico per gli allevamenti e nel trasporto e distribuzione dei prodotti, specialmente quelli freschi. Tra i comparti più in allerta, oltre l’orticoltura, c’è anche la zootecnia – ha aggiunto la Cia – che potrebbe risentire della diminuzione di resa produttiva degli animali causata dalle rigide temperature. Ma, soprattutto per le serre, le ricadute di freddo e gelo sui costi di produzione potrebbero essere significative, portando aggravi superiori al 5 per cento sulla voce “energia”.
Di conseguenza, se le previsioni meteo verranno confermate e, in particolare al Centro Nord, la neve scenderà anche a bassa quota – ha sottolineato  la Cia – per le coltivazioni in campo aperto c’è pericolo di congelamento e blocco della crescita. Spinaci, radicchio, cavoli, insalate, broccoli, finocchi e carciofi sono i prodotti più “minacciati”. Ecco perché – ha concluso la Cia- bisogna accelerare i tempi ed emanare al più presto il decreto di attuazione della norma contenuta nel “decreto del Fare”, approvato a giugno, che rende operativa l’agevolazione sul gasolio per il riscaldamento delle coltivazioni sotto serra con il taglio dell’accisa.

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »