energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

E’ l’ora del Palio di Siena: diretta su Rai 2 dalle ore 18,15 Cronaca

Tutto è pronto a Siena per il Palio dell'Assunta che si correrà questo pomeriggio. Per quei pochi che ancora non dovessero sapere come si svolge il Palio di Siena ricordiamo che è una  corsa di 10 cavalli di altrettanti Contrade, scelte e assegnati per sorteggio, per  tre giri di Piazza del Campo, in una pista di tufo tracciata nell'anello sovrastante la conchiglia. Si parte dalla Mossa, formata da due canapi dentro ai quali si dispongono le nove contrade in un ordine stabilito per sorteggio, quando entra l'ultima, cioè quella in “rincorsa”, viene abbassato il canape davanti e data la partenza. Vince la Contrada il cui cavallo, con o senza fantino, in questo caso si dice “cavallo scosso”, termina per primo i tre giri.

Il Palio di Siena viene corso 2 volte l’anno, il 2 luglio e il 16 agosto.

Questa  la tratta, ovvero l'assegnazione dei cavalli alle Contrade per il Palio di oggi, che si è tenuta lo scorso 13 agosto, e che di fatto apre la quattro giorni di eventi e cerimonie in tutta Siena: All'Onda, vincitrice della corsa del 2 luglio scorso, è stato assegnato Magic Tiglio, alla Selva Mississippi, l'unico cavallo presente ad aver vinto un palio, nel luglio 2011 con l'Oca. Alla Civetta Moedi, alla Tartuca Indianos, alla Pantera Gammede, all'Istrice Morosita Prima, alla Giraffa Nicolas de Pulpu, a Valdimontone lo Specialista, al Leocorno  Nobile Nilo, al Drago Guess.

I Capitani delle Contrade hanno escluso il cavallo Istriceddu, ritenuto troppo superiore agli altri animali.

Civetta, Onda e Selva sono le tre Contrade favorite.

Tra le 10 Contrade in gara, c'è solo una rivalità, quella tra Leocorno e Civetta.

Il Drappellone dell’Assunta è stato disegnato da Francesco Clemente, artista napoletano. Il drappellone 2012, premio destinato alla Contrada vincitrice, raffigura la Madonna con un manto celeste, che avvolge un corpo mistico dal quale emergono gli stemmi delle contrade. Un simbolismo capace di richiamare cristianità e senesità, tanto che le Contrade sono nel grembo di Maria e fanno parte di lei.

Solo che alla presentazione ufficiale che si tiene nel cortile del Podestà è stato accolto da un lungo brusio da parte dei numerosi presenti. Insomma i senesi presenti non hanno accolto con favore unanime il dipinto. Qualcuno ha applaudito, qualcun altro ha fischiato il lavoro di Clemente. Un palio semplice, è stato detto.

Come avviene ormai da decenni la Rai, da qualche tempo su Rai 2, seguirà in diretta l’avvenimento a partire dalle 18.15. La telecronaca è affidata a Susanna Petruni e Maurizio Bianchini e verrà preceduta dal racconto dei preparativi del Palio dell'Assunta attraverso le immagini del Corteo Storico, della vita delle Contrade e delle operazioni collegate alla tutela del cavallo che si svolgono nei giorni che precedono Ferragosto.

Alle ore 19.00 è fissata l'uscita dei cavalli dal Cortile del Podestà che, all'ordine del Mossiere Ambrosione, correranno i tre giri della piazza medioevale.

Si sfidano 10 delle diciassette Contrade della città: le 7 che non hanno corso il Palio di Agosto dell'anno precedente a cui ne vengono aggiunte 3, sorteggiate tra le 10 che vi parteciparono.

Al corteo o Passeggiata Storica partecipano oltre 600 figuranti in sontuosi, ricchi,  e pregiatissimi costumi, rappresentanti le 17 Contrade e le istituzioni della antica Repubblica di Siena. Il corteo si snoda da  Piazza del Duomo nelle prime ore del pomeriggio, e passa attraverso alcune vie del centro la città, prima di terminare in Piazza del Campo.

I 17 Capitani delle Contrade hanno scelto come nuovo Mossiere Bartolo Ambrosione, già esperto del Palio e della Piazza perché ha già rivestito questo incarico nei Palii di Siena del 2004, 2010 e 2011. La nomina è stata ratificata dal Commissario Prefettizio Laudanna che sostituisce il Sindaco che si è dimesso.

Il precedente Mossiere, Natale Chiaudani si è dimesso a causa dei suoi impegni sportivi dopo l'oro conquistato ai campionati italiani di salto a ostacoli, equitazione. Una rinuncia che ha solo 9 precedenti del genere in 118 anni. Prima di lui, dal 1894 ad oggi, anno in cui è entrato in vigore l'attuale sistema di scelta del Mossiere – sono i Capitani delle Contrade che lo propongono e il Comune che lo nomina – sono stati solamente 10 compreso Chiaudani. I Capitani lo avevano riconfermato per la corsa dell'Assunta, nonostante le forti critiche ricevute nei giorni successivi alla corsa del 2 luglio, circa la gestione della mossa, in quanto con una mossa tardiva aveva provocato la caduta del fantino Silvano Mulas detto Voglia. Successivamente alla sua nomina per il Palio di agosto la Contrada della Selva aveva chiesto la sostituzione di Chiaudani, definendolo “inadatto” per il ruolo da coprire.

Sul Palio vigilano le Forze dell’Ordine coordinate dal Questore Giancarlo Benedetti.  Già dalla metà del mese di luglio è stato rafforzato il servizio di vigilanza alle Contrade interessate al Palio, con particolare riguardo ai limiti di confine tra quelle rivali come Civetta e Leocorno.  I servizi disposti dal Questore serviranno anche a  prevenire e reprimere scippi, borseggi e furti, negli appartamenti lasciati incustoditi per assistere alla corsa, soprattutto in periferia. Attenta vigilanza, sia dinamica che fissa, sia in divisa che in borghese, è stata prevista in tutto il centro cittadino, con particolare attenzione alle ore serali e notturne, monitorando attentamente la rivalità tra le contrade, per evitare ogni forma di degenerazione con conseguenti turbative dell'ordine pubblico, specie al termine della carriera, all'esterno della Piazza.

Anche per questa edizione del Palio è stato previsto l'impiego delle unità cinofile e degli artificieri che, coordinati da un Funzionario di Polizia, si occuperanno delle attività di bonifica preventiva delle aree interessate dalle acque piovane e dai bottini sotto la Piazza del Campo. Tutti i varchi di ingresso della piazza, saranno presidiati da personale della Polizia di Stato, dell'Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, oltre a quello della Polizia Provinciale, Municipale e del Corpo Forestale dello Stato, per controllare visivamente le persone che vi accedano, anche con l'uso di metal detector. Gli operatori delle varie Forze di Polizia saranno anche affiancati da agenti della Polizia Scientifica.

Nella Torre del Mangia si installerà il Centro Unificato di Coordinamento per consentire la gestione di tutte le informazioni e dei profili inerenti la sicurezza, con visione diretta sulla piazza, coordinato da un Funzionario della Questura e composto da rappresentanti, radiocollegati, di ciascuna Forza di Polizia e di Pubblico Soccorso che faranno capo al Dirigente del Servizio. Per l'occasione, nel centro per la gestione della sicurezza sarà attivato anche un numero telefonico fisso al fine di agevolare lo scambio di comunicazioni, ad integrazione di quelle via radio. È stato, inoltre, ribadito il divieto di entrare nella pista, lanciare oggetti o, comunque, ostacolare il libero svolgimento della corsa, e quello di introdurre all'interno della Piazza del Campo, seggiole e sgabelli, tavolini, panche e cassette. Non sarà consentito, infine, portare al seguito bevande in bottiglie di vetro o in contenitori metallici, in quanto è autorizzata soltanto la vendita di bibite contenute in involucri di plastica e cartone.

Dopo l'assegnazione dei cavalli le Contrade hanno definito le monte. L'Onda, che cerca il 'cappotto' dopo aver vinto anche a luglio, ha scelto Gigi Bruschelli, detto Trecciolino, lo stesso con cui ha dominato la carriera del mese scorso. La Civetta, una delle favorite, ha invece affidato il cavallo Moedi a Andrea Mari detto Brio. L'altra favorita, la Selva, monterà invece Alberto Ricceri, detto Salasso, sul cavallo Mississippi. Queste le altre monte: Giovanni Atzeni detto Tittia per la Tartuca, Antonio Siri detto Amsicora per il Drago, Silvano Mulas detto Voglia per la Pantera, Giuseppe Zedde detto Gingillo per l'Istrice, Alessio Migheli detto Girolamo per la Giraffa, Jonatan Bartoletti detto Scompiglio per il Valdimontone. I fantini possono esser cambiati dalle Contrade fino alla mattina del 16 agosto.

Nei giorni precedenti il Palio si tengono delle corse prova: la prima prova è stata vinta dalla Contrada del Leocorno, con Alessandro Colombati sul cavallo Nobile Nilo. Il Leocorno ha guadagnato la testa della corsa all'inizio del secondo giro mantenendola fino al traguardo.

La seconda prova è stata vinta dalla Contrada della Selva, con il fantino Alberto Ricceri, detto Salasso, sul cavallo Mississippi. La Selva ha preso la testa della corsa all'inizio del secondo giro, dopo che in partenza era stata la Giraffa a scattare in prima posizione. Tra le dieci contrade, solo il Leocorno ha provveduto ad un cambio di monta, scegliendo Sebastiano Murtas al posto di Alessandro Colombati. Le altre hanno confermato i fantini già scelti per la prima prova.

La terza prova è stata invece vinta dalla Contrada del Drago, con il fantino Antonio Siri detto Amsicora sul cavallo Guess. Il Drago ha preso la testa della corsa all'inizio del terzo e ultimo giro; prima si erano alternate al comando il Montone e la Civetta. Tutte le contrade, fino a quel momento hanno riconfermato i loro fantini.

La quarta prova, corsa la mattina di Ferragosto, è stata vinta dalla Contrada della Pantera, con il fantino Silvano Mulas detto Voglia sul cavallo Gammede. I primi due giri sono stati condotti dalla Selva, poi la Pantera ha guadagnato la testa della corsa per non lasciarla più fino al traguardo. Tutte le contrade hanno confermato i fantini già utilizzati nelle precedenti prove.

La quinta prova, detta anche la prova generale, corsa in pieno pomeriggio ferragostano, è stata vinta dalla Contrada dell'Istrice, con il fantino Giuseppe Zedde detto Gingillo sul cavallo Morosita Dopo un ottimo spunto del Drago in partenza, a metà del secondo giro l'Istrice ha preso la testa della corsa mantenendola sino al traguardo. 

Ieri sera è stata anche la serata della cena della prova generale. 

La “provaccia” di questa mattina, ovvero la sesta e ultima prova prima del Palio vero e proprio che si correrà oggi dalle ore 19 in poi, ha visto vincere la Contrada della Tartuca, con il fantino Andrea Atzeni detto Tittia sul cavallo Indianos. E' stata una prova condotta a ritmo bassissimo da tutte e dieci le contrade. In mattinata sarà ufficiale la segnatura dei fantini. L'unico esordiente è Sebastiano Murtas, per la contrada del Leocorno. Per lui è stato scelto il soprannome di Grandine.

Anche la tecnologia si interessa al Palio di Siena. Ora è uscita una app dedicata al Palio di Siena, per rivedere tutte le carriere dal 1990 a oggi. Lanciata nei mesi scorsi per iPhone e iPad – 15.000 finora gli scaricamenti -, l'applicazione, Siena app Palio', è disponibile ora anche su tutti gli smartphone che utilizzano il sistema operativo Android. Siena app Palio, scaricabile direttamente da Google Play, è legata al progetto Siena App, primo store di applicazioni dedicate a Siena e al suo territorio per permettere a turisti e cittadini di conoscere tutto cio' che la citta' offre. Il progetto nasce da un'idea di Milc, portata alla luce da Appalusa, che si è avvalsa della collaborazione di Shambix per lo sviluppo tecnologico e di Moviement Hd per i contenuti video. Realizzata con l'approvazione del Consorzio per la Tutela del Palio, Siena app Palio permette di rivivere le carriere dal 1990 a oggi e di rivedere tutti i Drappelloni consegnati alle contrade vincitrici. Presto sarà anche possibile rivedere tutti i Palii, dagli anni Cinquanta a oggi. Per ogni Palio, inoltre, sulle piattaforme Ios si potrà acquistare una versione estesa, che consente di godersi la corsa da otto angolazioni differenti. Anche la carriera di oggi sarà a portata di touch già da domani, 17 agosto.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »