energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

È morta Franca Rame Cinema

L'attrice di teatro e cinema, Franca Rame, è morta stamane nella sua casa di Porta Romana. Alle 8.50 è pervenuta una chiamata al 118 ma i soccorritori dopo alcuni tentativi di rianimazione hanno dovuto purtroppo constatare la morte di Franca Rame. La donna era malata da tempo e lo scorso 19 aprile era stata vittima di un ictus cerebrale che l'aveva costretta al ricovero nel policlinico di Milano.

Lascia un grande vuoto nel mondo del teatro cui si è dedicata anima e corpo per tutta la vita. Fin da neonata quando partecipava agli spettacoli della compagnia di famiglia. Fino al grande incontro con Dario Fo che sposa nel 1954 sempre a Milano. Sarà la nascità di una delle più importanti coppie del teatro italiano che porterà alla creazione della Compagnia Dario Fo-Franca Rame nel 1958. Negli anni Sessanta i due si daranno alla politica fondando il collettivo Nuova scena, con il quale affrontano temi politici con spettacoli di satire tra circoli ARCI, scuole e fabbriche occupate. Entrata a far parte nel 1973 del movimento femminista viene rapita e violentata da un gruppo di estremisti di destra. Crimine per cui non furono mai condannati a causa della caduta in prescrizione del reato. Proprio da questa esperienza nasce il suo monologo "Lo stupro" del 1975.

Nella sua lunga carriera ha partecipato anche a numerosi pellicole cinematografiche tra cui “Lo sai che i papaveri” di Marcello Marchesi, “Rosso e nero” di Domenico Paolella, “Caporale di giornata” di Carlo Ludovico Bragaglia e “Amore a quattro dimensioni” nell'episodio di Massimo Mida.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »