energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

E’ morto Vincenzo Simoni, presidente nazionale Unione Inquilini Breaking news, Cronaca

Firenze – E’ morto oggi nel pomeriggio, a casa sua nel centro storico di Firenze, il presidente nazionale dell’Unione Inquilini Vincenzo Simoni. Nato a Rovigno (Istria) il 30 novembre 1937, laureato alla facoltà di Scienze Politiche Cesare Alfieri di Firenze, fu il fondatore dell’ Unione Inquilini a Firenze nei primi anni ’70. Nato in una famiglia di profughi istriani,  ha conosciuto da vicino tutti i dolorosi risvolti del problema della casa. Una battaglia politica, la sua, che non ha mai conosciuto cedimenti, che copre un arco temporale lunghissimo in cui si è confermato fino all’ultimo uno degli interlocutori più profondi non solo per quanto riguarda il problema  casa, ma anche per la sensibilità  e il senso critico, la lucidità con cui ha seguito l’escalation di problematiche sempre più feroci per quanto riguarda i ceti più deboli. Fino all’ultimo. Unanime il cordoglio e il dolore della sinistra fiorentina.

“Voglio ricordare non solo il suo continuo e instancabile impegno per la giustizia sociale in difesa dei poveri e di coloro che vengono respinti ai margini – dice la militante storica di Unione Inquilini Maria Pierri, nell’immediatezza del dolore – ma anche le grandi battaglie come ad esempio l’insediamento popolare delle Piagge. Oltre a tutto il resto”.

“Oggi siamo più soli. Ci ha lasciato Vincenzo Simoni, dirigente dell’Unione Inquilini dove ha militato, instancabilmente, insieme a Stefania – scrive Monica Sgherri, ex consigliera prima comunale e poi regionale di Rifondazione Comunista, ricordando il lungo e initerrotto rapporto di battaglie comuni – ho incontrato entrambi quando sono diventata consigliera comunale a Firenze e, da allora, il rapporto è sempre stato costruttivo, talvolta in modo conflittuale, ma senza mai interrompersi. Innumerevoli le battaglie per difendere il diritto alla casa.Vincenzo, ci mancherai per la tua esperienza, per la tua capacità di analizzare e di proporre: non ultimo per la tua capacità di non rassegnarti all’esistente e non arrenderti di fronte alle ingiustizie”.

Stefano Cecchi, Usb, in un post, scrive: “Oggi ci ha lasciato Vincenzo Simoni, un grande e storico compagno, fiorentino d’adozione, dirigente dell’Unione Inquilini. Avevo conosciuto Vincenzo nel 1968 in Piazza dell’Olio dove c’era la sede del Psiup, io ero un ragazzino alle prime esperienze politiche, lui un compagno già impegnato da tempo, son passati tanti anni da allora, abbiamo fatto tante cose insieme, me lo ricordo Consigliere Comunale per DP in Palazzo Vecchio…e poi l’esperienza comune nella Lista Indipendente e poi le tante e lunghe discussioni sulla possibilità di ricomporre questa strana sinistra ed il sindacalismo di base. Con lui se ne va una figura storica di questa città”.

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »