energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

E se il robot si ribella? Fategli leggere delle fiabe Innovazione

Parigi – E se i robot si ribellassero all’uomo? Mentre è da anni aperto il dibattito sul pericolo di una rivolta delle macchine che la tecnologia sta rendendo sempre più intelligenti e quindi, per alcuni, pericolose, c’è chi sta già pensando come ridurre rischi che potrebbero essere fatali per il genere umano.

Ricercatori del Georgia Institute of Technology, che  si sono impegnati a fondo nel problema, ritengono che una soluzione sia a portata di mano per impedire che gli automi nuocciano all’uomo. A loro avviso infatti basterebbe far leggere fiabe e racconti popolari ai robot per famigliarizzarli con gli usi e costumi umani, testi atti ad inculcare nelle macchine la distinzione tra il bene e il male. Storie che offrirebbero loro  un ventaglio di modelli di comportamento più vasto di quanto potrebbe essere programmato.  A patto però che i robot possano mettersi a leggere.

In realtà già esiste un metodo, battezzato Quichote, che insegna alle intelligenze artificiali  a leggere testi ad alto valore morale aggiunto e che li ricompensa quando adottano comportamenti in linea con la loro lettura.  Il metodo poggia su un sistema sviluppato dai ricercatori americani – il sistema Sheherazade – che evidenzia come  un’intelligenza artificiale possa agire in conformità dei modelli di cui è venuto a conoscenza nei libri.

Secondo lo studio, di cui dà notizia on line “Rue 89”,  Sheherazade e Quichote potrebbero dunque portare i robot sulla buona strada.  A patto però che nessuno dia loro delle cattive letture.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »