energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Easy Green si aggiudica l’ex-Isi per 12,6 milioni di euro Ambiente

L’azienda specializzata nella costruzione di pannelli fotovoltaici, fallita nel giugno scorso, è stata venduta in un unico lotto che conta lo stabilimento di Scandicci, che si estende su una superficie utile lorda coperta di 40.513 mq circa e insiste su un terreno di 72.741 mq. La ex Italia solare industrie (Isi) occupava oltre 370 dipendenti, attualmente in cassa integrazione straordinaria, e nei giorni scorsi è stato sottoscritto un accordo sindacale che prevede la rioccupazione, nel tempo, di tutti i lavoratori.
“Ora davvero, e finalmente, si può aprire la strada verso un nuovo percorso per il rilancio dell’azienda e la riconquista piena dei livelli di occupazione – ha commentato l’assessore regionale alle attività produttive e lavoro Gianfranco Simoncini – di questo voglio ringraziare gli imprenditori che hanno avanzato una proposta industriale importante che può rilanciare l’occupazione per lavoratori e lavoratrici che hanno sopportato durissimi sacrifici in questi mesi”. Inoltre, l’assessore ha ricordato quanto sia importante, anche nella prospettiva di creare sviluppo, il ruolo delle nuove energie. Già stasera (martedì  11 settembre) ci sarà un incontro fra gli esponenti regionali, sindacati, istituzioni e proprietà.
Soddisfazione e voglia di non perdere tempo si rilevano anche nelle parole di del presidente di Easy Green Sebastiano Gattorno. “Giovedì abbiamo la prima riunione del cda – ricorda il presidente – dove saranno decisi i prossimi passaggi. E’ nostro interesse partire il prima possibile, anche se dobbiamo vedere lo stato dello stabilimento e dei macchinari”.
Al progetto di Easy Green potrebbero aderire anche En-eco presieduta dall'amministratore delegato di Quadrifoglio Giorgio Moretti, Solar Light legata al gruppo Angelantoni, Fedi Impianti ed Energy Coop

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »