energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Eccellenza, una giornata a tutto derby Sport

Entra nel vivo, il torneo dell'Eccellenza Toscana, per il girone B, con due incontri di Campanile. Con interessi di classifica. Ma non mancano gli scontri diretti ad eliminazione diretta. Come in Coppa. O quasi. Mentre la prima della classe Castelnuovese, senza lo squalificato esterno basso sinistro Stafanelli, aspetta a piè fermo al Luca Quercioli di Castelnuovo dei Sabbioni, il fanalino Chiusi, in ottima vena, nel periodo, capace di procurare guai a tutti, la seconda Lanciotto va a far visita al San Donato da ultima spiaggia. Pare tornare indietro nel tempo quando, 4 anni fa, l'allora sconosciuta compagine di Campi Bisenzio fece, inaspettatamente, lo sgambetto alla favorita squadra del patron Piero Nosi. Ora sono, l'una al comando con 32 punti, l'altra ad inseguire ad un punto. Nella quarta di ritorno di una stagione molto equilibrata. E' anche tempo di Derbies e Scontri diretti, per l'alta e bassa graduatoria. Fra i primi, importantissimi quelli del Valdarno e della Piana Fiorentina.

Al Goffredo Del Buffa di Figline, arriva la SanGiovanniValdarno, che potremmo chiamare, almeno informalmente, Sangiovannese dopo l'acquisto di marchio e nome dal Fallimento. Affidata al neo trainer Andrea Benedetti, settantesimo dell'era azzurra, che, col 4-2-3-1 con Muscas; Benucci, Bega, Fedeli, La Rocca; Stella, Mugelli; Romanelli, De Gori, Caldarelli; Petriccione cercherà di far fuori la tradizionale avversaria. Non trascurando la forza dell'ex Menichini e soci, in casa gialloblu, con due insuccessi consecutivi alle spalle. Voglia di rinascita per entrambe le formazioni. Chi non azzeccherà la mossa vincente, sarà fuori gioco. Non solo per il primato ma, con molte probabilità, addirittura per i Play-Off. Fra gli ospiti assenti gli squalificati Lepre e Nardoni e l'infortunato Frijio.

Nella Piana, ai ferri corti le acerrime nemiche Calenzano e Sestese, al Magnolfi. Di richiamo e d'allarme San Donato con la Lanciotto, in vetta e Sinalunghese-Albinia, in coda. Non da meno, Foiano al Bruno Buozzi di Firenze col Porta Romana e Bucinese con la Baldaccio in Valdambra. Rimane l'impegno della Rignanese sotto le Torri coi neroverdi del Sangimignano, decisi a togliersi dalle melme della bassa classifica dopo aver lottato, a lungo, con gli undici di lignaggio, in alto

Print Friendly, PDF & Email

Translate »