energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

EcoMaratona del Chianti: di corsa fra colline e vigneti Sport

Castelnuovo Berardenga – Sport e valorizzazione del territorio tornano a unirsi nell’EcoMaratona del Chianti, la manifestazione podistica resa unica e particolare dal suo percorso attraverso colline e vigneti del Chianti Classico.

L’appuntamento è per domenica 15 ottobre con la 42 km che sarà affiancata da percorsi più brevi di 21 e 13 km, la Staffetta 5×1.200 metri e da altre iniziative collaterali e non competitive, a partire da venerdì 13 ottobre, fra cui l’Ecopasseggiata, il percorso di Nordic Walking e una passeggiata alla scoperta delle cantine del territorio. A essere coinvolti saranno migliaia di persone che, per tre giorni, potranno cogliere l’opportunità di vivere il territorio attraverso lo sport e scoprire le sue ricchezze paesaggistiche ed enogastronomiche, insieme al patrimonio sociale e di tradizioni.

La manifestazione, nata nel 2006, è stata presentata questa mattina, giovedì 5 ottobre a Roma, presso Palazzo Chigi, alla presenza del Ministro per lo Sport, Luca Lotti. Insieme a lui, Paolo Cova, deputato; Fabrizio Nepi, presidente della Provincia di Siena e sindaco di Castelnuovo Berardenga; Mauro Clarichetti, in rappresentanza del Comitato Ecomaratona del Chianti; Sergio Zingarelli, presidente del Consorzio Vino Chianti Classico; Giorgio Calcaterra, maratoneta e campione del mondo 100 km e Fabio Fiaschi, giornalista e direttore Runners e benessere e Luigi Dallai, parlamentare senese del Pd alla Camera. 

L’EcoMaratona del Chianti è nata nel 2006 con l’obiettivo di promuovere ed esaltare le ricchezze paesaggistiche, enogastronomiche e le tradizioni del territorio senese, attraverso una manifestazione podistica che ha superato quota 5 mila partecipanti e si è confermata un appuntamento di riferimento per la sua capacità di coniugare sport e valorizzazione del territorio. Grazie alla collaborazione con i Comuni di Castelnuovo Berardenga e Gaiole in Chianti, il percorso della maratona si è potuto ampliare e arricchire con la scenografica partenza dal Castello di Brolio, simbolo del celebre Chianti Classico, e arrivo dopo 42 km nel centro di Castelnuovo Berardenga.

I numeri. A conferma di un evento sempre più a dimensione nazionale, gli atleti in arrivo da fuori regione raggiungono ormai il 70 per cento del totale. A guidare la classifica è la Lombardia (19 per cento), seguita dal Lazio (10 per cento) e dall’Emilia Romagna (10 per cento). Nota positiva anche la percentuale delle donne, salita dal 29 al 33 per cento nell’ultima edizione. Nel 2016, edizione che celebrava i 300 anni di vita del Consorzio del Chianti Classico, gli iscritti stranieri hanno sfiorato il muro dei 600 partecipanti, passando dal 9 per cento al 19 cento, in rappresentanza di oltre 20 Paesi.

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »