energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Economia: Firenze città felice, ma senza scontrini Notizie dalla toscana

FIRENZE – A Firenze, secondo uno studio della Camera di Commercio di Monza e Brianza, solo il 18,9% delle famiglie è insoddisfatto. Bastano 1300 euro al mese, in Toscana, per essere felici. Secondo lo studio brianzolo, infatti, nella nostra Regione le famiglie che possono contare mensilmente su una tale somma riescono a tirare avanti con serenità. Mentre nelle regioni del Nord la soglia della felicità è stata misurata (comparando quattro coefficienti: grado di soddisfazione generale, lavoro, ambiente e quartiere) in 1500 euro, in Sicilia bastano 900 euro per essere felici ed in Liguria una famiglia gioiosa può contare su 1200 euro. La Toscana, quindi, è al terzo posto nella classifica delle regioni che hanno meno bisogno di soldi per essere felici. Nella classifica per capoluoghi, invece, Firenze è sul gradino più alto del podio. Se, infatti, a Palermo il 21,8% ed a Genova il 21,1% delle famiglie si considerano infelici, a Firenze i nuclei familiari che vivono al di sotto della soglia della felicità sarebbero soltanto il 18,9%. Firenze città felice, ma senza scontrini. Secondo le stime della Guardia di Finanza per l’anno solare 2011, i negozianti del capoluogo toscano fanno lo scontrino una volta su tre. Sono soprattutto le attività economiche gestite da stranierei a non rilasciare lo scontrino fiscale e la Guardia di Finanza ha lanciato un vero e proprio braccio di ferro contro gli evasori: «Tra il 2010 ed il 2011 – si afferma una nota delle Fiamme gialle – sono state 13 le attività sospese (a Firenze e provincia) con provvedimento dell’Agenzia delle Entrate (6 ambulanti, 3 ristoranti-trattorie, un bar, 2 minimarket, un negozio di abbigliamento)». 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »