energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Economia, in Toscana – 23.478 assunzioni in 7 mesi. Ma volano i voucher Economia

Firenze –  Se i dati resi pubblici dall’Inps oggi incutono terrore per quanto riguarda l’occupazione del sistema Paese, la Toscana non è certo l’isola felice.

I tagli agli incentivi fiscali hanno determinato a livello nazionale un calo del 33,7% per quanto riguarda i nuovi contratti a tempo indeterminato nell’arco dei primi sette mesi dell’anno. In compenso, però, arriva il boom dei voucher, vale a dire la modalità di pagamento delle prestazioni di lavoro accessorio, che sono passati a  84,3 milioni: + 36,2% rispetto al 2015. Un metodo, quello dei voucher, che potrebbe essere considerato un modo per regolarizzare lavori considerati di lavoro nero, ma ormai genericamente diffusi. 

E la Toscana? I conti li fa la Cgil, per bocca di Mirko Lami, segretario della Cgil Toscana con delega al mercato del lavoro. “In Toscana nei primi 7 mesi dell’anno ci sono state 23.478 assunzioni in meno nei tempi indeterminati, in compenso sono stati già venduti 6milioni e 171 mila voucher, più di 84 milioni in Italia”. Un modo quest’ultimo, sottolinea Lami, per trasformare “il lavoro nero,da  illegale,a  legale”.

I dati negativi della Toscana vedono anche, informa Lami, la registrazione di “8.800 licenziamenti in più rispetto ai primi sette mesi del 2015, 153.000 in Italia”.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »