energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Elba, chiuso sentiero, protesta Legambiente Ambiente

Portoferraio (Livorno) – Il sentiero c’è, è ben segnato sulle cartografie del’Isola d’Elba, anche quelle più recenti, come comunica Legambiente, ma di fatto è chiuso. Si tratta di un sentiero costiero dell‘Isola d’Elba, quello di Galenzana. Un percorso che conduce a due spiagge, di Galenzana appunto e dei Salandri. Chiuso da due staccionate, è la denuncia di Legambiente, nonostante sia riportato nelle cartografie ufficiali della Regione Toscana e del piano del Parco nazionale dell’arcipelago toscano, oltre che in quelle più recenti sulla sentieristica.

Ma cosa è successo? Secondo quanto riportato da Legambiente, il fatto che il sentiero sia ben noto e riportato nelle carte regionali “non ha impedito ai proprietari di un vicino agriturismo di tentare ripetutamente, da più di 10 anni a questa parte di occultare il sentiero prima con frasche di ginestra spinosa, poi con massi e piccole frane provocate, per impedire l’accesso a quella che sembra essere l’area che sembra stargli più a cuore: una ex fornace trasformata in mini-appartamento”. Ed ora, ribadisce la nota, la “chiusura” è diventata reale con l’erezione di due staccionate. 

Legambiente si rivolge al Comune di Campo dell’Elba, dove si trova in parte il sentiero, per mettere fine una volta per tutte ai tentativi in atto, e al Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano sollecitandolo a rivolgere la propria attenzione sull’area di Galenzana.



Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »