energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Eletto il nuovo presidente dell’Unione dei Comuni di Val di Pesa e Val d’Elsa Politica

“Lavorare in Unione. Lo facciamo e lo faremo con grande senso di responsabilità credendo nella forza della cooperazione e nella concretezza del lavoro, convinti che questa, nonostante la nebulosità e l’incertezza dei bilanci nella quale siamo costretti a governare, sia la strada virtuosa”. Sono le prime parole che il sindaco di Tavarnelle Sestilio Dirindelli ha pronunciato ieri sera nel corso della prima seduta del consiglio comunale dell’Unione di Barberino Val d’Elsa, San Casciano Val di Pesa e Tavarnelle Val di Pesa. La maggioranza dei consiglieri si è espressa a favore della nomina del primo cittadino di Tavarnelle, eletto presidente dell’ente recentemente esteso al Comune di San Casciano. Un incarico che Dirindelli aveva già ricoperto nel 2010 e che, secondo i criteri di alternanza previsti dallo Statuto, torna ad assumere dopo aver affiancato come assessore il presidente uscente Maurizio Semplici. Prima di cedere la seduta al sindaco di Tavarnelle Semplici ha ringraziato il consiglio e gli assessori per il lavoro svolto e la collaborazione mostrata “ad un progetto politico e amministrativo che vuole guardare lontano e soprattutto oltrepassare le logiche di campanile puntando alla coesione di un territorio, caratterizzato da importanti omogeneità sul piano paesaggistico, economico e socio-culturale”. Nel descrivere le aspirazioni dell’Unione il sindaco Dirindelli ha ribadito la volontà di portare avanti il progetto con l’obiettivo prioritario di mantenere e migliorare il più possibile i servizi senza maggiorare la spesa. “Quello che ci sta più a cuore – ha detto – è il mantenimento dei servizi, nonostante le difficoltà e la riduzione drastica delle risorse in possesso dei Comuni; anche la scelta di estendere l’Unione a San Casciano va in questa direzione, inoltre credo significativa la funzione culturale di questa operazione che ci insegna a lavorare insieme”. Dello stesso pensiero il sindaco Massimiliano Pescini. “L’Unione – ha detto – è uno strumento che ci permetterà di affrontare le sfide che ci attendono; polizia municipale e casa sono i primi servizi che conferiamo all’ente, ma stiamo già lavorando per incrementare i settori da far gestire all’Unione”.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »