energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Elezioni 2019: i Fratelli d’Italia presentano il loro programma Politica

Firenze – “Basta ‘prima gli stranieri’. Con noi sarà ‘prima chi ha pagato e contributo con le proprie tasse’”. Così i Fratelli d’Italia hanno presentato in Palazzo Vecchio il loro piano degli investimenti per il futuro governo della città.

Francesco Torselli, capogruppo di Fratelli d’Italia in Consiglio comunale, assieme a Paolo Marcheschi, capogruppo in Consiglio Regionale ed ai dirigenti del partito di Giorgia Meloni, Edoardo Burelli, Giovanni Gandolfo e Angela Sorice, ha annunciato “un’idea di città tutta diversa da quella attuale”.

Dure le critiche all’amministrazione uscente. Marcheschi: ‘’Quando i quotidiani nazionali pubblicano le graduatorie su come si vive nelle varie città italiane, Firenze è sempre in caduta libera; inutile che Nardella metta il broncio e minacci querele a destra ed a manca: negli ultimi anni la sinistra ha distrutto Firenze, investendo tutte le risorse a disposizione in un’opera mastodontica come la tramvia che, semmai arriverà a regime, servirà a malapena un terzo di città, dimenticandosi volutamente di tutto il resto.’’

Torselli considera quindi necessario un cambiamento: ‘’Chi governerà Firenze dopo la sfortunata parentesi Nardella avrà, fin da subito, un compito molto importante: risollevare Firenze dagli anni bui dei cantieri selvaggi, che hanno distrutto la viabilità cittadina e ucciso il commercio in periferia; dal degrado e dall’illegalità che si sono impossessati di troppe zone della città; dagli anni in cui si è pensato ad accogliere ed ospitare chiunque, senza mai investire un Euro sulle giovani coppie, sulla natalità e su chi ha voglia di fare impresa nella propria città.’’

“Il piano triennale che adotteremo – hanno poi esposto nel dettaglio i rappresentanti di Fratelli d’Italia – prevede investimenti massicci nei settori nevralgici della vita dei fiorentini: più di 700.000 euro destinati ad agevolazioni per le iscrizioni dei figli delle famiglie in difficoltà agli asili nido comunali; 1.500.000 euro per un ‘Piano del Traffico’ che tenti di risanare la viabilità privata in città, disintegrata dalle scelte folli di Nardella; 3.000.000 euro per la creazione di un fondo a sostegno delle giovani coppie che intendono affittare o acquistare una casa; 4.000.000 di Euro da investire nel ‘Piano Sicurezza’, che prevede più agenti di Polizia Municipale, dotazioni più moderne ed efficaci ed incremento della videosorveglianza; 4.500.000 euro, infine, destinati a creare un fondo di sostentamento per le attività commerciali della periferia e del centro storico in difficoltà.”

Proposte condivise dal capogruppo di Forza Italia Jacopo Cellai che ha dichiarato: “Con i numeri di questo bilancio ci doveva essere spazio anche per agevolazioni per l’Imu alle attività commerciali, per la diminuzione della Tari e della Cosap: tutti provvedimenti che noi come centrodestra avremmo adottato fin dal primo giorno di cantieri per ridare fiato alle attività fiorentine. Il 50% di agevolazione sulla Cosap per i cantieri oltre i 6 mesi deciso oggi dalla giunta Nardella ben venga, peccato che arrivi con quattro anni di ritardo.”

Togliendo fondi alle opere inutili di Nardella – hanno continuato ancora gli esponenti di Fratelli d’Italia – siamo riusciti inoltre a prevedere investimenti importanti per la sicurezza dei dipendenti pubblici sui luoghi di lavoro, con particolare attenzione alle biblioteche comunali; ad incrementare i fondi previsti per la ristrutturazione delle case popolari che oggi il comune tiene sfitte perché non abitabili; a prevedere fondi per il recupero e la conservazione dei borghi storici minori. E poi ancora il rifacimento dei marciapiedi, delle aree giochi, la valorizzazione del mercato di San Lorenzo e dei mercati rionali, il completamento della viabilità di accesso a Torre Galli e la riqualificazione di Piazza dell’Indipendenza.”

Print Friendly, PDF & Email

Translate »