energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Elezioni: Rossi lancia il “Forum” della società civile Politica

Firenze – A poco meno di dieci giorni dalle elezioni, Enrico Rossi, candidato Pd alla conferma di governatore della Toscana, ha lanciato stamani una nuova iniziativa da realizzare in caso di elezione per coinvolgere di più nella governance della Toscana le componenti dell’associazionismo e del volontariato. L’iniziativa porta il titolo “Forum Stati Sociali della Toscana” e, nelle sue intenzioni, si configura come “una sede di dialogo e di confronto dialettico” con il coordinamento del gabinetto della presidenza, dunque senza costi ulteriori.

L’impegno a dare vita a questo nuovo organismo, per ora non si può definirlo meglio, è contenuto in un documento firmato da 50 esponenti del mondo sociale di riferimento che indica tre aree di intervento: economia, solidale, sostenibilità, inclusione sociale.  Queste a loro volta nel documento sono articolate in 20 impegni che vanno dalla partecipazione dei cittadini, ai temi ambientali, alla  tutela della biodiversità , all’immigrazione, al contrasto dell’esclusione sociale e della povertà, al paesaggio, all’ecocredito, alla cultura. In pillole, si tratta dei punti più qualificanti del programma di Rossi.

“Accanto alle forze politiche pensiamo corretto creare una gamba sociale della coalizione – ha detto Rossi -. Le  rappresentanze politiche non esauriscono la complessità sociale ed è per questo che propongo di  Istituire un momento di confronto permanente con le realtà sociali,  espressione di pezzi delle società che rischiano di essere messe ai margini”.  Realtà qualificante da consultare e con cui discutere sulle questioni che mano a mano emergono, mantenendo la sovranità dei ruoli istituzionali.

Trattandosi di una mossa in una campagna elettorale che mostra alcuni aspetti di incertezza, soprattutto sull’affluenza alle urne, l’iniziativa non è del tutto chiara nei contorni organizzativi, per esempio nei rapporti con il già esistente Copas , la Conferenza permanente delle autonomie sociali , e come dovrebbe avvenire la scelta degli interlocutori nonché le procedure di  questa “interlocuzione diretta con la Presidenza”.  Rossi ha comunque espresso l’esigenza  che “la politica abbia polmoni più larghi” per vedere i problemi “al di là della burocrazia o al di là dei meccanismi  della politica”.

Il dopo elezioni  darà la risposta ai dubbi. Intanto però il Forum Stati Sociali offre un paio di opportunità al candidato: fa concorrenza all’elettorato della lista Sì Toscana di Tommaso Fattori, dando una mano a ribadire una connotazione più di sinistra al candidato del Pd che tenta di rimanere fedele al suo passato senza lasciarsi troppo stritolare dalla morsa renziana.
 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »