energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Geotermia a media entalpia, emendamento giunta regionale al Paer Politica

Firenze – Geotermia, il dibattito aperto nei giorni scorsi ha dato occasione alla giunta regionale di chiarire l’emendamento avanzato al Paer, Piano Ambientale ed Energetico, in questo momento al vaglio delle Commissioni consiliari competenti. L’emendamento prevede in Toscana una presenza sostenibile della geotermia a media entalpia favorendo la coerenza con le aspettative e la vocazione dei territori interessati.

Lo scopo dell’emendamento al Paer è quello di realizzare una presenza delle centrali geotermolettriche volta a evitare il cosiddetto effetto cumulo degli impianti. Inoltre deve essere assicurata la collocazione delle centrali nelle aree di destinazione produttiva purché compatibile con i risultati delle ricerche. Necessaria anche una valutazione positiva sulle ricadute economiche e sociali che il progetto industriale presentato comporta, tenuto conto della vocazione del territorio di riferimento.
Mentre sull’alta entalpia, in Amiata, l’emendamento stabilisce che “la potenza raggiunta costituisce il punto di equilibrio tra lo sfruttamento della risorsa con le tecnologie oggi impiegate e la vocazione socio economica dei territori”.

Infine, per quanto riguarda il dibattito che nei giorni scorsi si è sviluppato sull’emendamento allo Sblocca Italia, presentato da Abrignani ed altri, la Regione si è attivata insieme al alcuni comuni interessati, chiedendo ai Parlamentari di stoppare l’emendamento che, di fatto, se fosse stato accolto, avrebbe determinato il “commissariamento” delle Regioni in materia attribuendo tutte le competenze al Mise, vanificando l’esperienza e la collaborazione che la Regione Toscana ha sviluppato in questi anni anche con gli enti locali, esperienza che invece va salvaguardata essendo la Toscana l’unica regione geotermica d’Italia.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »