energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Emergenza incendi, in Mugello evacuati 17 turisti Ambiente, Breaking news, Cronaca

 Firenze –  Diciassette turisti, che si trovavano in un agriturismo a Bovino, nel Mugello,  nel comune di Vicchio, sono stati evacuati  a causa di un incendio che si è sviluppato oggi nella zona. Il gruppo, del quale si è occupato la protezione civile del Mugello, rende noto l’Unione montana comunale, è formato da cittadini belgi, 10 adulti e 7 bambini. tutti sono stati portati a Vicchio. . Le fiamme, che con ogni probabilità sarebbero partite dalla strada, si sono diffuse in un campo di sterpaglie, oltre a divorare parte di un bosco che aveva subito un recente taglio.  Sul campo, a lottare contro il fuoco,  sia  pompieri che volontari Vab e Anpas., oltre a personale dell’Unione dei Comuni, mentre dall’alto aiuta le operazioni un elicottero della Regione Toscana.

Intanto, sono ancora in corso le operazioni di bonifica nei boschi di Panicale sul Monte Magno, nel comune di Massarosa,  dove la strada Panoramica per Lucca è stata chiusa stamattina a causa dell’incendio, per agevolare il passaggio dei mezzi di soccorso. Sul posto vi sono vigili del fuoco e volontari delle varie associazioni dalla notte scorsa, Misericordia e Croce Verde di Viareggio e di Massarosa e di altri comuni, ma anche qui, per aver ragione dell’incendio, è intervenuto un elicottero della flotta antincendi della Regione Toscana che è rimasto al lavoro per due ore.

Nel frattempo, circa due ore fa, è divampato un nuovo incendio nel comune di Montelupo fiorentino, in zona San Miniatello.  Sulla superficie boscata, in forte pendenza, sta intervenendo un elicottero della flotta regionale e personale a terra formato da Vigili del fuoco e 8 squadre di volontari.Ripresa invece di quello che ieri ha il senese, tra Chiusdino e Radicondoli. Al lavoro sui posti 2 elicotteri. Lo comunica la Sala operativa antincendi della Regione. 

Grande paura ieri per alcuni turisti anche sulle colline di Sticciano, frazione di Roccastrada nel grossetano. dove improvvisamente si è alzata dal bosco una colonna di fumo. il principio d’incendio è stato immediatamente circoscritto e domato dai pompieri e dai volontari, grazie anche alla vigilanza sempre attiva dei residenti e dei turisti. Tuttavia, come hanno commentato in molti, è sembrato strano che dal nulla il fumo cominciasse a innalzarsi nel bel mezzo del bosco, facendo pensare alla mano dell’uomo, come in precedenza lo stesso sindaco di Grosseto Vivarelli Colonna aveva adombrato, chiedendo la presenza dell’esercito sul territorio.

Non solo. Oggi, verso le 15,30,fiamme in provincia di Prato, a Carmignano vicino al confine con Poggio a Caiano. L’incendio è segnalato dalla Soup, la sala operativa unificata regionale della protezione civile. Non si tratta comunque di bosco in questo caso ma di un’oliveta. Sono già bruciati alcuni ettari.  Sul posto sono intervenute a supporto dei vigili del fuoco, competenti quando il fuoco interessa solo campi incolti o si sviluppa vicino ad abitazioni, cinque squadre del sistema regionale antincendi boschivi, costituito dai volontari delle associazioni e da dipendenti pubblici. Alle cinque del pomeriggio nella sala operativa regionale si stava valutando se far intervenire l’elicottero.

Foto: il “fumacchio” fotografato da alcuni turisti che si trovavano nella zona di Sticciano, nell’area di Roccastrada.

sticciano 2

Print Friendly, PDF & Email

Translate »