energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Emergenza sangue,risponde l’associazione Al Maghreb di Prato Società

All’appello dell’emergenza sangue in Toscana risponde l’associazione Al Maghreb di Prato, che ha sensibilizzato i suoi iscritti a donare il proprio sangue al Centro Trasfusionale attivo presso l’Ospedale Santo Stefano di Prato,invitandoli a presentarsi sabato 25 luglio muniti di un documento d’identità.

“Mai come quest’anno assistiamo a una particolare carenza di sangue e plasma non perché manchino a Prato i donatori,anzi,ma,affermano le operatrici Avis ” l’aumento dell’età media della popolazione,gli interventi chirurgici sempre più complessi,e l’indebolimento della rete trasfusionale,rendono urgente il ricorso alle scorte fuori Toscana; inoltre, si devono garantire,anche nei mesi estivi, tutta una serie di interventi che,se rimandati in autunno, metterebbero in difficoltà,soprattutto psicologica il malato e i suoi familiari.Ecco allora che questa iniziativa della associazione del Marocco non può che farci  piacere oltre che essere da esempio per tutti noi.”

“Non potevamo rimanere insensibili”afferma il presidente Mazigh, “questa è una iniziativa di  cui sono particolarmente fiero,condivisa dai miei amici e soci,perché è importante fare il proprio dovere civico e mostrare così quanto è forte la nostra volontà a collaborare con tutte le strutture del territorio e speriamo che il nostro gesto sia seguito da tanti altri donatori,perché vogliamo dimostrare alla città che quando c’è da fare del bene,noi siamo sempre disponibili”.

E allora da stamane senegalesi,marocchini,nigeriani,pakistani tutti in fila al centro trasfusionale dell’Ospedale di Prato, dove ad accoglierli ci sarà il presidente Provinciale Avis Prato Tofani, l’operatrice del centro Avis di via Sant’Orsola,Donatella,e Tarek un giovane di Casablanca che svolge in quella struttura il servizio civile.

“Un segnale spontaneo di civiltà all’indomani della ricorrenza dell’Iftar la preghiera di fine digiuno del mese di Ramadan,che ci fa ben sperare,ha affermato il Vicesindaco di Prato, e responsabile Pd alla immigrazione Simone Faggi,per il futuro della nostra città,che vogliamo sia esempio in Toscana della convivenza pacifica.

“Per avere informazioni o per prenotarsi basta dunque  telefonare alla sezione Avis di Prato 0574 23793 dove risponderanno le operatrici Donatella e Mina che seguono le diverse campagne di sensibilizzazione promosse dall’Avis: un flashmob,lo scorso maggio,in piazza delle Carceri,e la  possibilità di assistere gratuitamente a uno spettacolo a scelta dalla Rassegna Utopia del Buongusto 2015 o dalla stagione Nem 2015,per i donatori Avis.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »