energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Empoli, rinascono le robbiane del museo della Collegiata Notizie dalla toscana

Empoli – Tra i tesori del Museo della Collegiata di Empoli spicca la collezione di robbiane: sculture a tutto tondo, pale d’altare, tondi, usciti dalle botteghe fiorentine dei Della Robbia e dei Buglione.

Le robbiane empolesi provengono per gran parte dalla Collegiata di Sant’Andrea ma soprattutto dalla chiesa francescana di Santa Maria e sono parte della collezione del museo fin dalla sua nascita. Da tempo si era reso necessario un intervento massiccio di pulitura a causa del continuo assalto dei piccioni che, col loro guano, deturpano le superfici invetriate: ne alterano la lettura dal punto di vista estetico ma soprattutto conservativo.

L’intervento è stato reso possibile grazie al mecenatismo di Massimiliano Neri e Marco Costagli in occasione del decennale di attività della loro società Consilia – agenzia Zurich di Empoli.

Le operazioni, il cui costo ammonta a 2.000 euro, sono state realizzate sotto la supervisione della Soprintendenza fiorentina, nella persona della dottoressa Maria Pia Zaccheddu, e condotte da Paola Rosa, restauratrice esperta negli interventi su materiali.

Alla presentazione dell’opera di pulitura, mercoledì 13 giugno, insieme ai titolari dell’agenzia e al proposto di Empoli Don Guido Engels, e al sindaco Brenda Barnini: «Sta diventando una pratica virtuosa quella delle aziende empolesi che decidono di celebrare i propri ‘compleanni’ regalando qualcosa alla loro città. Questo non solo consente di dare nuova vita e di manutenere nel modo più corretto il nostro patrimonio, ma anche di portare all’attenzione di tutti i cittadini alcuni tesori, spesso poco conosciuti e che meritano invece di essere indagati, letti o semplicemente ammirati per la loro evidente bellezza. Grazie quindi a Massimiliano Neri e Marco Costagli, a Paola Rosa che ha svolto materialmente il lavoro e alla dottoressa Zaccheddu che ha permesso di sbrigare in tempi record tutte le pratiche necessarie».

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »