energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Empoli senza più motivazioni battuto dalla Roma Sport

Empoli – Riordinare le idee. L’Empoli esce sconfitto per 3-1 in casa contro la Roma dopo una partita difficile ben giocata dai toscani che però non riescono più a vincere. Sono infatti otto le partite consecutive senza vittorie per la squadra di Giampaolo che continua a dimostrare di saper giocare a calcio ma che manca di concentrazione nel chiudere le partite.

Oggi il compito era complesso, contro i giallorossi che con la cura Spalletti hanno trovato oggi la sesta vittoria consecutiva rilanciando i sogni champions e chissà, continuando così, forse anche quelli scudetto. I toscani veleggiano sempre nella parte sinistra della classifica e probabilmente è proprio la mancanza di stimoli, vista la salvezza oramai ottenuta, il vero problema dell’Empoli. Giampaolo analizza la gara e il momento no dei suoi: “Fino al 2-1 abbiamo creato anche qualcosa, l’inerzia era dalla nostra parte.Dopo il terzo gol abbiamo fatto fatica. Fino a un attimo prima la mentalità era buona. Quando la Roma congela il risultato, palleggia e sei sotto di due gol ci credi meno. Sconfitta figlia anche della qualità dell’avversaria. Ho poco da rimproverare ai miei. Il primo è un eurogol, il secondo è evitabilissimo. Siamo stati un po’ ingenui sulla punizione ma era andata addosso alla barriera. Siamo stati penalizzati da una situazione. Per il loro potenziale tecnico li abbiamo concesso il minimo indispensabile. Abbiamo perso nonostante un’altra grande prestazione. Gli innesti freschi hanno portato poi un po’ di dinamismo in più, avevamo sprecato tante energie davanti. Maccarone, Pucciarelli e Krunic hanno corso tanto per non far giocare la Roma. I cambi cercavano di aggiungere linfa, ma non abbiamo avuto l’occasione giusta. Se Livaja avesse segnato sulla palla messa al centro sarebbe stata un’altra gara“.

Adesso testa al Genoa, una partita che dovrà regalare ai toscani una vittoria che meritano e non trovano da troppo tempo: “Prepareremo la gara come sempre. Non si cambia e non si stravolge niente. Non vinciamo da otto partite, anche se non è così grave. Ci danno fastidio, ma prima abbiamo fatto risultati positivi anche senza vincere. Si vince e si mette da parte, la stessa cosa si fa quando si perde. Quando esci e hai da rimproverarti c’è qualcosa che non va, ma oggi la squadra ha dato il massimo“.

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »