energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

EPICO 2016: squadra rosa per una “visione verde” della città Ambiente

Pistoia – Il 9 Aprile, alle ore 10, si terrà a Pistoia, presso la sede di Uniser, in via Pertini (ex area Breda) un Convegno organizzato dall’ Associazione Verde Vivo Green Lab e patrocinato da Uniser, Regione Toscana, Comune di Pistoia e Università degli Studi di Firenze.

 “Nel futuro prossimo venturo, centinaia di milioni di persone produrranno in proprio energia verde a casa, negli uffici e nelle fabbriche, e la condivideranno con gli altri attraverso una «internet dell’energia» simile a quella che utilizziamo oggi per creare e condividere informazione” ( Jeremy Rifkin ) questo si legge come presentazione dell’Associazione Verde Vivo Green Lab.

Come nasce Verde Vivo Green Lab? ” Il nostro impegno nasce sopratutto dalla grande passione per la nostra terra natia, ed anche dal bellissimo rapporto di amicizia che lega il nostro gruppo tutto al femminile”, così spiega Federica Vettori, giurista e presidente dell’Associazione, che ha ottenuto un prestigioso riconoscimento nazionale proprio grazie ad una ricerca scientifica sul tema della Green Economy. Da qui nasce l’idea di proseguire nella ricerca- azione per un territorio che necessita di attenzione al verde ed alle sue enormi potenzialità. Si aggiungono al progetto le amiche e colleghe Carolina Bitossi, visual artist e social media manager, Martina Marcucci, nota designer fiorentina e Rebecca Vaccari, giurista.

Una squadra tutta “rosa” per condurre un percorso di innovazione ambientale, per una sempre maggior attenzione alla tutela e conservazione dell’ambiente, per una città sempre più Smart.  “Contribuire al miglioramento del pianeta è ormai la nostra Mission. Come lo è il rispetto della bellezza e l’armonia del nostro territorio. ” aggiunge Federica Vettori ” Lavoriamo in squadra alla ideazione di nuovi modelli da seguire in tema di risparmio energetico, tutela dell’ecosistema e potenziamento delle risorse naturali che abbiamo già a disposizione. Il Verde è una risorsa fondamentale e per questo la città di Pistoia ne detiene la bandiera per le presenze vivaistiche. La sua fama internazionale potrebbe realmente condurla a divenire la “Capitale Europea del Verde”.

E ciò potrà accadere se da oggi e per il futuro metteremo in atto gli opportuni accorgimenti a livello urbanistico- ambientale. E’ per la visione appassionata che abbiamo di Pistoia che abbiamo voluto realizzare il nostro primo progetto nella nostra città. Ed è sempre per l’amore che abbiamo per questi luoghi che vogliamo investire in essa in un momento particolarmente delicato ma non per questo sfavorevole. Ricordiamoci che saremo la Città Capitale della Cultura 2017! E noi, come Associazione, come professionisti ma soprattutto come cittadine vogliamo contribuire ad arricchire di nuove idee il futuro della città.”

Questo in sintesi il senso del Convegno EPICO 2016, Innovazione, ambiente e ricerca-azione per un futuro sostenibile, studiato e programmato con diligenza attraverso la messa in campo delle migliori competenze e diverse professionalità, ma unite dalla visione comune di una nuova conoscenza orientata alla salvaguardia ambientale ed alla diffusione di pratiche virtuose. Quelle che oggi più che mai occorrono.

Le città Smart stanno assumendo sempre più un ruolo economico, politico, sociale e ambientale rilevante nel panorama nazionale e internazionale, tanto da diventare una chiave di lettura imprescindibile della contemporaneità. Al fine di studiarne l’importanza crescente in ambito economico e l’impatto sulla società, ecco un Convegno al quale porteranno il proprio contributo studiosi e professionisti di elevata fama, che da tempo indagano questi ambiti, con l’obbiettivo di promuovere la sostenibilità e la eco-innovazione. L’argomento sarà affrontato nell’ottica di fornire una “visione verde”, che ne individua il motore di riconversione e sviluppo per costruire con successo il futuro del territorio locale e nazionale.

Ad aprire il Convegno il Presidente dell’Associazione ha voluto l’On. Caterina Bini, esponente di Governo, da sempre attenta alle tematiche ambientali e soprattutto alla sua città. Un invito che l’Onorevole Bini ha accolto con grande entusiasmo e favore.

Seguiranno interventi, moderati dalla Presidente Vettori, del Prof. Arch. Vincenzo Legnante, Università di Firenze, Prof. Arch. Francesco Armato, Università di Firenze, Arch. Francesco Giacobone, Ministero Infrastrutture e dei Trasporti, Arch. Roberta Pastore, RUNA e collaboratrice di Renzo Piano nel Progetto G124 e, Francesco Mati, Presidente Distretto Rurale Vivaistico Ornamentale Pistoiese.

Saranno presenti inoltre l’Assessore all’Ambiente della Regione Toscana, Federica Fratoni ed il Consigliere Regionale Massimo Baldi, anch’essi da tempo impegnati per la difesa del nostro territorio.

Ciò che ne scaturirà sarà la dovuta riflessione diretta soprattutto al Governo ed alle istituzioni locali, sulla possibilità di una città davvero “Smart” ma soprattutto all’insegna del rispetto dell’ecosistema, con attenzione agli “spazi a verde”, importantissimi sia a livello di rigenerazione dell’aria, veri polmoni filtranti, che come elementi strutturali necessari, oasi  per la socializzazione.

Ecco, quindi, una bella e preziosa occasione, resa possibile dalla importante sinergia tra più elementi, oltre ai sopracitati si aggiunge anche l’Ass. LItaliaintesta, Associazione nazionale che fin dalla nascita si occupa di temi etici legati all’ambiente ed alla persona, che con Uniser ed Università di Firenze ha già collaborato su questi temi, per le comuni nuove visioni e buone pratiche, al fine di portare avanti un dialogo sulla dimensione politica, sociale ed economica della Green Economy.

Si parlerà del futuro delle periferie, una occasione per poter riflettere su di un settore fondamentale per la città di Pistoia e tutta la sua Provincia: il Verde. Un bene insostituibile e necessario come l’aria.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »