energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Erp, pubblicata la graduatoria defintiva, oltre 3mila domande, 2796 ammesse Breaking news, Cronaca

Firenze – E’ finalmente pubblica da oggi, lunedì 19 dicembre, la graduatoria definitiva del bando per l’assegnazione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica (ERP) che il Comune di Firenze ha aperto un anno fa. Dopo una lunga e puntuale fase istruttoria sulle 3238 istanze presentate, la graduatoria è stata pubblicata in via provvisoria a settembre e ora, dopo le integrazioni documentali, Palazzo Vecchio è arrivato alla pubblicazione definitiva.

“La pubblicazione della graduatoria definitiva arriva in un momento molto delicato per le difficoltà che stanno vivendo molte famiglie a causa della crisi economica in corso – ha detto l’assessora alla casa Benedetta Albanese – ringrazio tutti i nostri uffici del Servizio Casa per il grande impegno che c’è stato dietro a questo bando, che ha portato ad analizzare oltre 3200 domande. Adesso lavoriamo a testa bassa per procedere al maggior numero di assegnazioni possibili. Comunque non è finita qui: per stare più vicino ai cittadini daremo la possibilità a fine 2023 di presentare nuove domande, oppure di modificare la domanda già presentata se cambia qualcosa. In generale ogni 2 anni apriremo una ‘finestra’ per rendere possibili aggiornamenti”.

Le domande presentate sono state 3238 (erano state 3135 nel 2017) e le domande ammesse sono state 2796 (erano state 2454 quelle ammesse nel 2017).

Per aiutare i cittadini a partecipare al bando, che è rimasto aperto dal 13 ottobre al 31 dicembre dello scorso anno, sono state fatte convenzioni che hanno permesso di potersi rivolgere gratuitamente a diversi centri di assistenza convenzionati per essere seguiti nella compilazione e nell’invio delle domande di partecipazione al bando ERP.

Fra i requisiti principali per accedere all’assegnazione di alloggi di edilizia residenziale pubblica Erp, definiti dalla Legge Regionale n. 2 del 2019, c’era: la residenza anagrafica o la sede dell’attività lavorativa prevalente nel Comune di Firenze, l’assenza di condanne penali, un valore Isee 2021 non superiore a 16.500 euro, assenza di diritti di proprietà su altri beni immobili in Italia e all’estero, assenza di titolarità di imbarcazioni o autoveicoli con potenza superiore a 80KW, non essere occupanti abusivi di alloggi di Erp e non essere stati oggetto di provvedimenti di decadenza o di occupazione senza titolo.

Tra i requisiti per i punteggi si ricordano: la condizione reddituale, la situazione di handicap grave o invalidità, le condizioni abitative dovute a situazioni di grave disagio abitativo e le condizioni di storicità di presenza nel Comune di Firenze. E’ prevista anche la valutazione dell’incidenza economica del canone sul reddito. Tutte le informazioni sono sul sito del comune di Firenze (https://servizi.comune.fi.it/servizi/scheda-servizio/bando-2021-per-lassegnazione-di-alloggi-di-edilizia-residenziale-pubblica).

In foto, l’assessora Benedetta Albanese

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »