energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Espressionismo grafico: la mostra viareggina già a quota 5.000 visitatori Notizie dalla toscana

Viareggio (Lucca) – Si contano ad oggi oltre 5000 visitatori alla mostra “L’urlo dell’immagine. La grafica dell’Espressionismo italiano” ( guarda qui il video), inaugurata il 26 luglio e visitabile fino al 28 dicembre 2014 presso la Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea “Lorenzo Viani” (GAMC).

L’esposizione, prodotta dai Comuni di La Spezia e Viareggio, dimostra come anche in Italia sia esistito un Espressionismo, con anticipi a partire dalla metà del primo decennio del Novecento e piena maturazione nel secondo, non inferiore per valore a quello di altri paesi occidentali, anche se meno evidente in quanto privo di un unico luogo di aggregazione, anzi articolato in molti centri come da sempre è tipico nel nostro paese.

La maggiore chance per questa esposizione è costituita dalla fortunata congiuntura della presenza a Viareggio della potente personalità di Lorenzo Viani – che, da sola, potrebbe reggere l’assunto dell’esistenza di un Espressionismo italiano – e, alla Spezia, della rivista «L’Eroica» che vivificò la xilografia facendone un’arte autonoma e prestigiosa e che, dal 1913, parteggiò coraggiosamente per i giovani autori che si erano distaccati dal magistero di Adolfo De Carolis per approdare ai lidi di una originale secessione espressionista di timbro mediterraneo. Da questi incisori – Viani e Levy per Viareggio, Melli, Mantelli e il cenacolo de «L’Eroica» per La Spezia – è partita in una ricognizione geografica più estesa, che si è mossa da occidente a oriente solo in ragione del punto di partenza (e del punto di arrivo col caso grandissimo di Arturo Martini), toccando gli autori che in un preciso momento del loro iter avevano intersecato, talvolta sporadicamente, le strade dell’avanguardia espressionista. Il percorso espositivo presenta 120 opere grafiche tra incisioni, xilografie, matrici xilografiche di grandi artisti del Novecento del calibro di Umberto Boccioni, Anselmo Bucci, Luigi Russolo, Felice Casorati, Lorenzo Viani, Arturo Martini, Emilio Mantelli e Moses Levy. Nella mostra della GAMC il corpus delle opere di Lorenzo Viani è stato valorizzato con l’esposizione di trenta xilografie , realizzate dall’artista tra il 1915 e il 1921, della donazione Fini provenienti dalla collezione della Banca Monte dei Paschi di Siena. E’ possibile ammirare l’album de Il Martirio e le incisioni dedicate alla Grande Guerra realizzate per il volume “Dall’Ermada a Mauthausen”, diario di guerra del tenente Marino Ferretti. Sulla scia di questa risonanza di critica e stampa, si prevede per novembre un ciclo di conferenze tenute da storici dell’arte di livello nazionale fra cui Renato Barilli, Alessandra Borgogelli, Giuseppe Virelli , nonché le due curatrici dell’esposizione Marzia Ratti e Alessandra Belluomini Pucci. La mostra è stata realizzata grazie al sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, della Fondazione Banca del Monte di Lucca, Toscana Energia e con il prezioso supporto dell’associazione Amici del Museo di Viareggio, catalogo di Umberto Allemandi & c.

La Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea “Lorenzo Viani” presenta anche una collezione permanente con oltre 2300 opere di molti artisti protagonisti dell’arte del XX secolo. Il nucleo più consistente della raccolta è costituito da opere di grafica e ciò fa dell’Istituto uno dei più importanti centri espositivi nazionali specializzati nel settore. In particolare poi è possibile ammirare la più importante raccolta pubblica di opere di Lorenzo Viani, nato a Viareggio ed uno dei più originali esponenti dell’Espressionismo europeo. La Gamc si trova nel Palazzo delle Muse in Piazza Mazzini a Viareggio ed è aperta dal martedì alla domenica dalle 15.30 alle 19.30, chiuso il lunedì. Il costo d’ingresso è di 3 euro ridotto 1,5 euro. Info: tel.0584 581118 sito web: www.gamc.it e-mail: gamc@comune.viareggio.lu.it,

Print Friendly, PDF & Email

Translate »