energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Etica e deontologia: professioni al servizio del cittadino Cultura

Pistoia – Quattordici ordini e collegi professionali di Pistoia e dell’intera regione promuovono un convegno sulla cultura e l’etica delle professioni. La giornata di studio aperta alla cittadinanza avrà luogo a Pistoia sabato 23 settembre 2017. Quasi un evento senza precedenti, nell’anno in cui la città è capitale della Cultura, dato l’alto numero di adesioni di ordini e collegi.

Grazie al patrocinio dell’Amministrazione comunale, il convegno si svolgerà al Teatro Mauro Bolognini (via del Presto 5) dalle 9:00 alle ore 13:00 circa. I relatori invitati sono: il prof. Ivan Cavicchi, docente all’Università Tor Vergata di Roma, esperto di politiche sanitarie, che terrà una prolusione dal titolo “Per una nuova Deontologia”; il prof. Stefano Zamagni, economista e docente presso l’Università di Bologna, che spiegherà “Perché le professioni liberali sono oggi sotto attacco: quali strategie di contrasto”; la dott.ssa Annalisa Tonarelli, sociologa dei processi economici e del lavoro e docente all’Università di Firenze, che tratterà il tema “Tra Etica e prudenza: le nuove sfide alla pratica professionale”. Terminate le presentazioni, i relatori si disporranno al dialogo con la platea, moderato dal noto giornalista televisivo Federico Monechi (sede Rai di Firenze). Sul palco salirà il Presidente della Camera di Commercio di Pistoia, Stefano Morandi.

I 14 Ordini e Collegi professionali hanno deciso di organizzare un convegno sull’Etica e la Deontologia sia per valorizzare il ruolo sociale delle professioni, sia per far conoscere al pubblico i valori etici insiti in ognuna di esse. Promosso per iniziativa del Collegio dei Periti Industriali e dell’Ordine degli Ingegneri di Pistoia, il convegno ha cominciato a prendere vita sin dalla fine dello scorso anno grazie al lavoro di un apposito comitato costituito dai delegati di ciascun organismo.

Il lavoro organizzativo è partito da alcune considerazioni di carattere generale. La società non apprezza ancora gli investimenti sulla formazione e l’aggiornamento professionale dei propri iscritti realizzati negli anni recenti dagli Ordini e Collegi. Anzi, molti sono portati a ritenere che la preparazione professionale media dei membri di Ordini e Collegi sia scarsa, o non sufficiente di fronte all’evolversi dei tempi. A questo si aggiunga la confusione, a livello generale, sui tariffari utilizzati dai singoli Ordini e Collegi. Con il risultato che buona parte del pubblico pensa ci sia una sovrapposizione di competenze fra alcuni Ordini e Collegi tanto da rendere difficoltosa, a volte, la distinzione esatta tra le prestazioni degli uni e quelle degli altri. Ciò in concorso con l’onda lunga dei media (vecchi e nuovi) circa la presunta eccessiva onerosità delle prestazioni professionali dei professionisti.

Proprio perché il pubblico è indotto a ritenere che i membri degli Ordini e Collegi professionali guadagnino cifre eccessive, il convegno del 23 settembre a Pistoia intende avvicinare il cittadino alla funzione di Ordini e Collegi. Obiettivo riaffermare il contributo sociale dei professionisti iscritti, sottolineando l’autentico significato di parole come Etica e Deontologia, che sono a fondamento degli Ordini e dei Collegi professionali.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »