energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Europa League: Sousa: “Concentrati sul Lech, alla Roma penseremo dopo” Sport

Firenze – Nella settimana che porterà i viola alla sfida di alta classifica con la Roma al Franchi domenica, mister Sousa porta il focus esclusivamente sulla partita di stasera contro il Lech Poznan : “Non ho visto la sfida in Champions dei giallorossi, perché voglio essere concentrato sulla partita dei miei di domani. Io lavoro sempre in anticipo, ma la concentrazione sulla Roma sarà tutta solo dopo la partita col Lech”.   Dopo la sconfitta interna all’esordio contro il Basilea ogni partita diventa fondamentale per cercare di passare il turno da primi in classifica e per far questo Sousa si affida alle cosidette “riserve” facendo rifiatare i pezzi pregiati per la sfida coi giallorossi.

In campo si vedranno quindi giocatori come Pasqual, rientrato dall’infortunio, Babacar che in questo inizio di campionato è stato oscurato da un Kalinic in versione fenomeno e Pepito Rossi che continua nella sua tabella di recupero. Proprio sul campione viola si era creata in settimana qualche polemica per il suo mancato utilizzo nella partita col Napoli, subito rimandato al mittente dal tecnico portoghese con la solita aplomb: “La frenesia che c’è su di lui è normale per un giocatore che conosciamo per una piazza che lo ha visto giocare a livelli altissimi: è normale, tutti noi lo vogliamo vedere al massimo livello. Noi stiamo facendo bene con lui, crediamo in lui. Fin da Moena sapevamo che lo avremmo riportato ai suoi livelli. Serve adesso un equilibrio emozionale, lui per tanti anni non ha potuto giocare come sapeve. Dobbiamo lavorare su questo: lui sta arrivando ed a breve avrà molta più continuità. Stiamo prendendo delle decisioni positive su di lui. Dargli equilibrio gli permetterà di evitare infortuni non solo per i prossimi mesi, ma anche per i prossimi anni”.

Sul rischio di una possibile mancanza di attenzione sulla partita Sousa è chiaro: “Io cerco di dare l’esempio ai miei giocatori: i ragazzi mi hanno fatto capire di essere concentrati alla sfida di domani e deve essere questo l’atteggiamento giusto. Dobbiamo cercare i nostri principi. Il rischio maggiore credo sia l’atteggiamento e l’attitudine individuale. Per vincere una partita oggi non basta essere più forti: è basilare l’atteggiamento”. Tensione quindi alta, questa è la parola d’ordine, Sousa non si fida del Lech: “Nel calcio non si sono partite facili. I nostri avversari hanno cambiato allenatore hanno stimoli in più. Hanno attraversato un momento di difficoltà ma dovremo stare attenti anche perché proprio per il cambio in panchina potrebbero attuare novità”.

Un’ultima battuta sulla gara con la Roma che sta facendo crescere l’entusiasmo dei tifosi, pronti ad una sfida “scudetto”: “Noi vogliamo che rientri nella normalità una gara come quella contro la Roma: ecco a cosa mi riferisco quando parlo di cultura. Dobbiamo avere la capacità per far sì che gare di questo tipo siano una consuetudine di anno in anno. Cerchiamo di creare abitudini buone per dare continuità a quello che stiamo facendo”.

In sala stampa era presente anche Borja Valero, vero leader di quest’anno in campo e fuori, che ha parlato del match perso col Napoli: “Ci siamo giocati fino in fondo la gara, è stato un peccato non prendere punti: dobbiamo però prendere le cose positive dal San Paolo per continuare a fare bene in campionato. Siamo sicuri di noi stessi e la partita al San Paolo ci ha solo dato la conferma che siamo forti e possiamo giocarcela con tutti. Abbiamo una mentalità vincente e domani (oggi, ndr) scendiamo in campo solo per i tre punti”.

Sperando che Rossi possa bissare il gol contro il Belenenses e tornare il fenomeno che tutti hanno ammirato due anni fa.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »