energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Ex Electrolux: accordo Regione-Inps Società

Un pacchetto di iniziative per il sostegno al reddito e alla ricollocazione dei lavoratori ex Isi (ex Electrolux) di Scandicci che non possono accedere agli ammortizzatori sociali. E' questo il programma che sarà attuato grazie alla convenzione firmata oggi, venerdì 28 febbraio, dalla Regione con la direzione regionale di Inps. "Abbiamo messo a punto questo programma straordinario – ha spiegato l'assessore regionale alle Attività produttive, Gianfranco Simoncini – nell'ambito dell'azione di sistema Welfare to work, per rispondere ai gravi problemi dei lavoratori ex Isi che sembra non possano usufruire di ammortizzatori sociali restando, quindi, senza alcuna copertura economica. Grazie alle risorse non utilizzate di questo programma potrebbero essere coinvolti fino a 120 lavoratori. Ad oggi sappiamo che dovrebbero essere circa 70 a trovarsi in queste condizioni di particolare difficoltà, mentre gli altri 238 hanno diritto all'indennità di mobilità".

Dopo aver registrato la grave situazione di disagio di una parte dei lavoratori, che sembra non possano accedere al sussidio Aspi perchè non hanno un'anzianità sufficiente, la Regione ha lavorato, su proposta dell'assessore Simoncini, per presentare al ministero del Lavoro un programma nell'ambito dell'azione per il reinserimento lavorativo Welfare to work. Il ministero ha risposto positivamente e, con la firma di oggi, il programma può diventare operativo.

La prossima settimana verrà convocato un incontro fra Regione, organizzazioni sindacali Inps e Italia Lavoro per determinare le modalità dell'intervento, che sarà poi gestito da Italia Lavoro e Inps. Per questo programma le risorse destinate al sostegno al reddito sono 1 milione e 195 mila euro, quota destinata alla Regione Toscana dal ministero del lavoro sulla base delle risorse residue del programma Welfare to work. A questi si devono aggiungere 600 mila euro che si tradurranno in bonus di 5000 euro messi a disposizione per favorire l'assunzione di ciascuno dei 120 lavoratori da parte di una nuova azienda. La convenzione firmata oggi prevede che sia l'Inps ad erogare il sussidio, che sarà pari a 830 euro mensili per 12 mesi. Il programma prevede che i lavoratori che percepiranno il sussidio vengano attivati, tramite iniziative di orientamento di base e orientamento professionale specialistico, mirato alla definizione del bilancio di competenze e a chiarire gli obiettivi professionali e il percorso per raggiungerli. Sono inoltre previsti, come si è detto, bonus del valore massimo di 5 mila euro, per imprese interessate ad assumere a tempo indeterminato i lavoratori destinatari dell'intervento. (com)

Print Friendly, PDF & Email

Translate »