energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Ex Mabro e Lenzi: due aziende toscane in difficoltà Società

Il settore dell’abbigliamento e del tessile toscano è in crisi. Lo dimostrano le situazioni della ex Mabro di Grosseto e del gruppo Lenzi. Negli scorsi giorni l’assessore regionale alle Attività produttive, lavoro e formazione, Gianfranco Simoncini, ha incontrato le rappresentanze sindacali, la proprietà, la Provincia di Prato ed i Comuni di Vaiano e Cantagallo. Nel Pratese l’azienda conta circa 100 dipendenti, distribuiti su 5 stabilimenti produttivi. Il gruppo Lenzi, però, è in difficoltà, nonostante sia all’avanguardia quanto alla tecnologia per la produzione tessile. La Regione, ha spiegato Simoncini, ha appreso della volontà dell’azienda di garantire la continuità produttiva ed eventualmente di cercare soggetti disposti ad entrare nella società o addirittura a rilevarla. «La Lenzi – ha asserito l’assessore regionale – è un’azienda che ha un grosso valore, sia dal punto di vista dell’innovazione che del ruolo che ricopre nel distretto del tessile e a cui va garantito un futuro di qualità insieme alla tutela dei posti di lavoro». Anche la ex Mabro, ora Abbigliamento Grosseto, si trova da tempo in difficoltà. «La Regione si è sempre mossa con tempestività e attenzione in tutta la vicenda ex Mabro», ha sottolineato Simoncini. È stata infatti attivata oggi, giovedì 20 dicembre, la procedura che consentirà di anticipare la cassa integrazione alle lavoratrici dell’azienda maremmana.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »