energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Exact-Learning Solutions, licenziamenti a valanga Cronaca

Il sindacato chiede un incontro alla nuova proprietà, la risposta sono 24 licenziamenti su 43 lavoratori. Un botta e risposta di tutto rispetto, per la Exact Learning Solutions (ex-Giunti Labs) che nel pomeriggio di ieri 13 dicembre ha reso nota con una comunicazione la sua intenzione di licenziare 24 lavoratori su un totale di 43 dipendenti, oltre alla totale chiusura della sede di Firenze e 19 esuberi presso la sede di Sestri Levante.

All'annuncio, scatta la rivolta dei lavoratori e dei sindacati. "Un atto ancora più grave e inaccettabile – si legge nella nota diffusa dalla Cgil – se si considera che solo pochissimi giorni fa vi è stato un ulteriore cambio di proprietà (dopo la cessione nell’estate del 2010 da parte del Gruppo Giunti) con l’acquisizione da parte di Lattanzio Group (società operante nel settore consulting-training con sedi in Italia e all’estero) e che alla richiesta di incontro avanzata dalla Slc Cgil di Firenze e Genova non vi è stata alcuna risposta se non l’apertura di una procedura di licenziamento collettiva".

Oltre al "disprezzo verso i lavoratori e le loro organizzazioni sindacali", come sottolionea la nota, i licenziamenti prospettati tiran un'altra grave botta al sistema occupazionale fiorentino, già segnato, proprio in questi giorni, da mobilitazioni e paventati licenziamenti e chiusure. La nota ricorda inoltre che "meno di due anni e mezzo fa, al momento della cessione da parte del Gruppo Giunti, vi lavoravano oltre 50 persone tra dipendenti e lavoratori a progetto che dopo due anni e mezzo di Cassa Integrazione (straordinaria e ordinaria) ed una precedente procedura di mobilità sono ridotti ad una dozzina tra dipendenti e lavoratori a progetto".
Exact Learning Solutions (ex-Giunti Labs) opera nel settore dell’ e-learning ed è impegnata in importanti progetti tra i quali Trio, l’importante sistema di formazione a distanza della Regione Toscana.
Cgil e lavoratori (dipendenti ed a progetto) della sede di Firenze hanno risposto immediatamente, con la proclamazione di due giorni di sciopero, fra oggi lunedì prossimo 17 dicembre. Inoltre, nel calendario si stanno decidendo altre mobilitazioni e iniziative, oltre alla richiesta di un incontro con la Regione Toscana.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »