energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Expo, il 1° maggio debutta lo stand della “Toscana del buon vivere” Cronaca

Firenze – La partecipazione della Toscana all’Expo diMilano, dall’1 al 28 maggio, è organizzata nell’area del Cardo nord-ovest (Convivio – Spazio 2), uno dei due assi perpendicolari che, insieme al Decumano, struttura la griglia del masterplan. Il percorso espostivo, che copre un’area di 206 mq, ha il suo leitmotiv nella Toscana del buon vivere e nei sensi: un viaggio, che stimolerà la vista, l’udito, il tatto e l’olfatto, conduce il visitatore alla scoperta della Toscana. “A five minutes day” è la video-istallazione di immagini, suoni e suggestioni per vivere la Toscana in cinque intensi minuti. I quattro ambiti-guida dell’allestimento sono: paesaggio, arte e cultura, cibo, scienza e tecnologia.

Ultime frenetiche giornate di preparativi per Expo 2015 a Milano, che aprirà i battenti il 1° maggio. La Toscana ha l’onore di debuttare nel grande giorno dell’inaugurazione dell’esposizione mondiale, dove esporrà fino al 28 maggio.  “Sono secoli che viviamo nel futuro” è il motto prescelto per riassumere tutto quello che la Toscana rappresenta, e che ha la sua migliore declinazione nell’altro leit motiv, la Toscana del buon vivere, attorno al quale sono costruite molte delle iniziative che verranno presentate a Milano e in Toscana nei mesi di Expo. Ben 206 metri quadrati espositivi con 319 oggetti simbolo della cultura, dell’arte, dell’agricoltura e del paesaggio della Toscana, mentre 43 monitor, di cui 18 interattivi permetteranno al visitatore di “vivere” la Toscana direttamente dall’Expo.

Nello stand farà bella mostra di sé anche il burattino più famoso nel mondo, quel Pinocchio nato proprio in Toscana dalla fantasia di Collodi, e poi diffuso nel mondo e che rappresenta una delle molteplici facce della regione.

Il visitatore che approderà nello stand della Toscana potrà averne molti “assaggi” video, grazie a 150 contributi audio e video, dei quali 100 sono esportabili, e potrà ascoltare anche il “suono” della Toscana, con 30 suoni “tipici” (da quello del bosco, a quello di un canto gregoriano, a quello dello scalpello che batte la pietra o il marmo), ma si potranno ascoltare anche 5 brani inediti, composti in esclusiva per l’occasione.

Ben 18 le location che ricostruiranno come in un grande puzzle la grande ricchezza della Toscana, dal mare alla montagna, dalle cascate termali, ad alcuni dei più importanti siti artistici, sparsi su tutto il terrutorio, grazie al lavoro condiviso con i 31 enti che hanno collaborato e i 100 i partner di progetto. In tutto un grande “giro” della Toscana di ben 4 mila e 500 chilometri, che si potranno “gustare” nello stand e che servono come goloso antipasto per invogliare i visitatori a venire in Toscana.

Infine un piccolo gadget verrà regalato a tutti i visitatori. Qualcosa da portarsi dietro e che servirà da promemoria al visitatori: un profumo, il profumo di Toscana creato in esclusiva dal maestro profumiere Lorenzo Villoresi, un’essenza d’ambiente da portare a casa, che riassume gli odori di questa terra, e che servirà a mantenere viva la memoria e rinnovare la voglia di approfondirla di persona e dove, se non in Toscana.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »