energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Expo rurale, l’agricoltura spiegata ai bambini Cronaca

Oggi, seconda giornata dell'Expo rurale Toscana 2012 (20-23 settembre) al Parco delle Cascine di Firenze, erano molti i bambini tutti orecchie per ascoltare dalla viva voce degli addetti ai lavori, dagli agricoltori, come si semina e si coltiva un campo, come si distingue la coltivazione biologica da quella intensiva. Oppure, dal personale del Corpo forestale dello Stato, come il bosco, naturale o ben gestito dall'uomo, preserva l'acqua e difende il suolo dall'erosione e quindi dalla perdita di fertilità. Complice la bella giornata calda e soleggiata, tante famiglie hanno accompagnato i loro bambini ai laboratori didattici organizzati in questa seconda edizione della fiera-manifestazione sull'agricoltura e la ruralità. I laboratori hanno fatto largo uso di disegni illustrativi, prodotti agricoli, sementi ed anche modelli delle relazioni tra agricoltura e ambiente, come quelle tra le piogge, il suolo, le colture e gli alberi. Hanno inoltre coinvolto i bambini con esercizi pratici, giochi educativi e verifiche sull'apprendimento a fine lezione. Per il comparto della pesca la Cooperativa di biologi marini Aplysia di Livorno ha offerto ai bambini lezioni di educazione alimentare sul pesce, per l'apicoltura e miele è stata allestita l'arnia didattica, per vino e viticoltura un percorso ludico didattico con prove di creatività.

In pratica il modello della fattoria didattica, piccola grande perla dell'agricoltura toscana multifunzionale, che vede molte aziende agricole e agriturismi impegnate a trasferire alle nuove generazioni conoscenze ed  esperienze di produzione agricola e zootecnica, di trasformazione dei prodotti della terra e del bosco,  si è trasferito per alcuni giorni all'Expo rurale di Firenze per raggiungere il grande pubblico. E far comprendere ai giovanissimi quanto l'agricoltura e la gestione dei boschi siano importanti non solo per la produzione rispettivamente agro-alimentare e forestale (quest'ultima meno nota ma ricca per legname da lavoro, legna da ardere e scarti legnosi per uso energetico, piccoli frutti ed erbe, funghi, tartufi), ma anche per la nostra salute e l'ambiente, e quindi per il benessere di tutti. Un occasione peri i più piccoli per confrontarsi direttamente con l'agricoltura "multifunzionale". I laboratori didattici proseguono fino a domenica 23 settembre, ultimo giormo dell'Expo rurale.

Foto STAMP Toscana: laboratorio didattico sulla semina

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »