energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Expo Rurale Toscana, giovedì Oscar Green e storie di giovani contadini Società

Firenze – La “rivoluzione contadina” della Toscana avrà in giovedì prossimo, 18 settembre alle 18.00 al “Fosso Bandito”, alle Cascine a Firenze, il suo giorno di gloria. Per una volta non si tratta di sanguinose jacquerie a cui la storia ci ha abituato, ma di una giornata con un premio importante, l’Oscar Green, e una mostra dedicata a coloro che si sono dedicati all’agricoltura contro il parere della famiglia. E dei riusltati che hanno ottenuto.

Con questa nota curiosa, partiamo dall’Oscar Green. Si tratta di un concorso promosso da Coldiretti Giovani Impresa per dare linfa e spazio all’innovazione in agricoltura. E le aziende toscane che daranno l’assalto all’ambito Oscar saanno 46. Gli Oscar saranno assegnati nel corso della manifestazione Expo Rurale Toscana, organizzata dalla Regione, e che si terrà dal 18 al 21 settembre nl Parco delle Cascine. In gara, a contendersi una delle sette categorie previste dal prestigioso premio rivolto ai giovani che hanno meno di 35 anni e che hanno saputo mantenere le proprie radici con lo sguardo rivolto verso il futuro, le esperienze imprenditoriali più diverse, molte originalissime e curiose, innovative e “pionieristiche” che spaziano dai progetti di filiera corta, anche “estrema” a progetti di agricoltura sociale, dall’agri-intrattenimento alle bioessenze, dal pesce sfilettato porta a porta, dalla coltivazione di alberi di Natale ai bio-eco-peperoncini, dalla birra agricola al formaggio anti-colesterolo e cosi via.

Le storie dietro ogni azienda sono avvincenti: sono quelle di giovani “senza terra” che hanno mollato tutto, cambiando drasticamente vita e decidendo di percorrere una strada diversa da quella dei loro padri; le storie dei giovani che hanno “ereditato” la terra e la passione e sono saliti sopra il trattore del loro futuro aggiungendo quegli ingredienti che stanno conducendo l’agricoltura toscana, il Made in Tuscany agroalimentare, nell’era 3.0. Rappresentante tutte le provincie della Toscana a conferma di una vivacità incredibile e di un ricambio generazionale faticoso ma costante. Alla premiazione parteciperà il Delegato Regionale Giovani Impresa Coldiretti Toscana, Paolo Giorgi ed il Presidente Regionale di Coldiretti, Tulio Marcelli.

Obiettivo del premio è quello di portare all’attenzione dei cittadini e delle altre aziende agricole le esperienze vincenti di imprenditori che hanno saputo costruire progetti di impresa competitivi e sostenibili allo stesso tempo, rafforzando il legame con il loro territorio  d’appartenenza. Le categorie sono sette, imporntate al una propria identità e a un profilo originale, partendo da “Stile e cultura di impresa”, “Non solo agricoltura”, “Esportare il territorio”, fino a “In-Filiera”, “Campagna Amica”, “Ideando” e “Paese Amico”.

E per quanto riguarda le Storie di chi ha deciso di scegliere questo mestiere, nell’ambito della premiazione ci sarà l’open-space “Papà, voglio fare il contadino!”all’interno del quale saranno raccontate le storie dei giovani che hanno deciso di non seguire le orme del padre. Giovani diventati contadini, che hanno “sposato” la terra scegliendo un percorso meno facile e agevole. I loro padri sono medici, pompieri, imprenditori, artigiani. Nell’occasione verrano resi noti anche i dati relativi al livello di istruzione degli imprenditori under 40 in Toscana frutto dell’elaborazione di Coldiretti.

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »