energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Famiglie, studenti e insegnanti a lezione di energia Ambiente, Cronaca

Firenze – Sono già 17mila gli studenti italiani coinvolti nell’ottava edizione di Energicamente, il progetto di Estra, realizzato in collaborazione con Legambiente che, dopo aver aderito alla ‘didattica digitale’, è oggi una piattaforma a cui possono aderire le scuole di ogni regione d’Italia.

Un percorso ludico didattico per le scuole primarie e secondarie di primo grado, un corso di formazione per gli insegnanti, percorsi di alternanza scuola lavoro per le secondarie di secondo grado e due concorsi, uno per le classi e uno per le famiglie.

Queste le componenti fondamentali del progetto che ad oggi conta su 800 scuole iscritte, 907 docenti coinvolti (e iscritti alla piattaforma), 612 team/squadre iscritti, circa 17.000 studenti coinvolti e 34.000 famiglie raggiunte. Il progetto Energicamente si è anche aggiudicato il primo premio per la Categoria “Ambiente, Consumo Responsabile e Iniziative No Profit” del 19° Interactive Key Award, il Festival dedicato alla comunicazione pubblicitaria all digital su web e mobile.

“Estra ha una visione: del proprio futuro, del contesto sociale ed economico, dell’ambiente nel quale lavora – ha dichiarato Saura Saccenti portavoce di Estra – E questa visione prende ogni giorno forma in azioni concrete. Pensiamo che l’innovazione e la creatività siano elementi essenziali, che la tutela dell’ambiente sia un dovere irrinunciabile, che lo studio e la formazione siano i pilastri di ogni azione. Pensiamo anche che gli studenti e i giovani siano il motore di oggi e non di domani della società. Energicamente rappresenta al meglio tutto questo. Concretamente: dopo otto edizioni, oggi coinvolgiamo 17mila studenti e 34mila famiglie,. Possiamo dire che ormai Estra non pensa solo al futuro ma lo costruisce”.

“Per Legambiente è cruciale e strategico parlare di energia. Da sempre, da quando cioè l’associazione è nata. Oggi, con una crisi climatica che si aggrava in modo sempre più inquietante, mi permetto di aggiungere che lo è anche di più. Com’è fondamentale stare nelle scuole, vicino ai ragazzi, mentre si va diffondendo – dopo l’intervento di Greta alla COP24 di Katowice – lo straordinario movimento civico dei «Friday for future» promosso e alimentato in proprio dagli studenti di mezzo mondo” ha spiegato Fausto Ferruzza presidente Legambiente Toscana.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »