energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Fase 2 trasporti: si comincia con il quesito guanti, obbligatori o raccomandati Breaking news, Foto del giorno

Firenze – Il problema è semplice, ma la soluzione meno: i guanti, sui mezzi del trasporto pubblico (vedi tramvia, ma anche i bus di linea interna ed esterna) sono obbligatori o solo raccomandati? La domanda si pone sul filo della discrepanza che esiste fra l’ordinanza del governatore Enrico Rossi sui trasporti, secondo cui i guanti sono consigliati, e quella del sindaco Nardella, che li rende invece obbligatori. E se il problema a Firenze tutto sommato è risolvibile, dal momento che l’ordinanza del sindaco è quella che conta, cosa succede ad esempio, se si esce dal comune?

Per quanto riguarda Scandicci e la tramvia, il sindaco Fallani sembra aver adottato una soluzione salomonica: guanti obbligatori per la tramvia (“Obbligo dei guanti, della mascherina e del rispetto della distanza di un metro tra passeggeri per chi viaggia in tramvia a partire da lunedì 4 maggio 2020”, si legge su sito civico di Scandicci), come Nardella, ma solo raccomandati per i bus: “L’Amministrazione Comunale raccomanda l’uso di guanti anche sui bus del trasporto pubblico locale (mentre il Comune di Firenze li prevede come obbligo), assieme all’obbligo di indossare mascherine e di rispettare la distanza di sicurezza di un metro tra passeggeri”, si legge sul sito comunale scandiccese.

La questione tuttavia complica il lavoro dei vigili, che, come da ordinanza, oggi 4 maggio sorvegliano il rispetto delle regole. Per quanto riguarda la task force dei controlli, in questi primi giorni saranno 23 le pattuglie della Polizia Municipale dedicate a questo servizio più altre di supporto. Per quanto riguarda Ataf l’azienda ha disposto una cinquantina di addetti del proprio personale per assistenza alla clientela e verifica. In ogni caso per queste prime prove di fase 2 i vigili hanno avuto l’indicazione di essere più tolleranti nell’accompagnare gli utenti verso un corretto uso dei mezzi pubblici.

Foto: Luca Grillandini

Print Friendly, PDF & Email

Translate »