energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Fattori interviene in difesa della Casa della Donna di Pisa Dibattito politico

Pisa – Aderiamo all’appello lanciato dalla Casa della Donna, la palazzina di via Galli Tassi a Pisa deve rimanere la sede delle associazioni e delle reti di donne che da 25 anni lottano per le libertà femminili e per la promozione di diritti e pari opportunità“. 

Lo scrive il candidato alla Presidenza della Regione Toscana per Sì Toscana a Sinistra, Tommaso Fattori sulla sua pagina Facebook in merito all’annuncio, da parte della Provincia di Pisa, di voler mettere in vendita lo stabile, sede dell’associazione, spazio polifunzionale che ospita anche il centro anti-violenza.

“La Casa della Donna  è uno spazio da preservare per un sano sviluppo del territorio, dei suoi servizi e delle sue politiche sociali. Il presidio fisico di via Galli Tassi  è anche l’emblema, a due passi dalla Torre pendente, di come il tema della violenza contro le donne, delle libertà femminili e delle pari opportunità, debba essere al centro delle decisioni politiche e del sostegno istituzionale. Anche un semplice trasferimento di sede per le molte donne che con fatica sono riuscite ad uscire e a denunciare gli abusi fisici o psicologici subiti e la dignità lesa, significa – conclude Fattori –  un allontanamento, un rifiuto, una chiusura da parte della res publica nei confronti dei loro diritti, delle loro lotte, della loro e nostra voce. 
Per questo Sì Toscana a Sinistra sta con la casa della Donna di Pisa”.
Print Friendly, PDF & Email

Translate »